Luned́ 08 Marzo17:21:09
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Capodanno: RaiUno crea pienone a Rimini

Eventi Rimini | 18:53 - 01 Gennaio 2008 Capodanno: RaiUno crea pienone a Rimini

Decine di migliaia di persone (50.000 secondo gli organizzatori) hanno gremito ieri sera piazzale Fellini a Rimini per 'L'anno che verra", il programma di Raiuno che per il quinto anno ha fatto da trait d' union fra il vecchio e il nuovo anno. Complice la giornata di sole, il 31 dicembre a Rimini è iniziato all'insegna del pienone, e fin dal pomeriggio il pubblico ha cominciato a radunarsi sotto il grande palco allestito sulla rotonda del Grand Hotel. Poi, alle 21, le telecamere si sono accese sulla piazza: oltre quattro ore e mezza (quest'anno la diretta si è prolungata fino all' 1.39, con 25 minuti di programma in più rispetto alle edizioni precedenti) di musica, comicità e spettacolo che hanno consacrato Rimini capitale dell'allegria, come il conduttore Conti ha più volte sottolineato durante la diretta. Ospiti musicali della serata Antonello Venditti, Irene Grandi, le Sister Sledge, Fabrizio Moro, Luisa Corna, Orietta, Sandro Giacobbe, Gianni Nazzaro, Los Locos, mentre la comicità è stata garantita da Gabriele Cirilli, Manuela Aureli e Dado. "Il Capodanno di Rimini si è affermato l'evento di punta della Riviera - hanno commentato il sindaco Alberto Ravaioli e il vicesindaco Maurizio Melucci - Giunto alla quinta edizione, lo spettacolo di Raiuno si è consolidato come un prodotto turistico vincente in grado di fare da traino all'intero sistema turistico locale, come dimostrano l'entusiasmo degli operatori, i dati di riempimento dei 400 alberghi aperti e il trend di crescita turistica che il mese di dicembre registra di anno in anno, da quando il cartellone degli eventi natalizi della città può contare su un evento clou di questa portata". "Questo è stato il primo capodanno senza don Oreste Benzi - ha sottolineato Ravaioli - ma è proseguita la particolare formula che ha legato lo spettacolo alla campagna benefica di sostegno alla Comunità Papa Giovanni XXIII tramite l'invio di un sms di solidarietà al numero 48583. Un binomio vincente che lo scorso anno ha permesso di raccogliere 248.000 euro per dare una famiglia a chi non ce l'ha".

< Articolo precedente Articolo successivo >