Domenica 20 Settembre10:40:32
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Calendario del 2009 della Polizia di Stato

Sociale Rimini | 14:04 - 02 Agosto 2008

hhh_1.jpg

Anche quest’anno è possibile da ora e fino al 30 settembre prenotare il calendario del 2009 della Polizia di Stato dal tema "Come eravamo, come siamo e come... forse saremo" sviluppato attraverso immagini di ieri e di oggi e con disegni espressione di come immaginiamo il nostro futuro. È un calendario prezioso sia per la trama delle immagini - che ci portano indietro nel tempo in un percorso pieno di valori e contenuti fino a proiettarci nel futuro su come saremo - che per ciò che rappresenta ai fini della solidarietà.
La beneficenza è una costante ricorrente a cui non ci si può sottrarre. E anche quest’anno con il ricavato della vendita si sosterrà in particolare un progetto dell’Unicef in Indonesia contro le violenze e il traffico di minori. Servirà anche  all'attuazione di programmi di formazione rivolti alle famiglie, agli operatori di polizia e ai giudici locali.

Per prenotarlo

La grande partecipazione dimostrata negli anni passati può essere ripetuta anche quest’anno. Il calendario può essere prenotato presso le Questure, per la Questura di Rimini in Corso d’Augusto 192 presso l’U.R.P., a cui andrà esibita copia della ricevuta di versamento sul conto corrente postale nr. 745000, intestato a "Unicef Comitato Italiano". La causale da indicare è "Calendario della Polizia di Stato 2009 per il progetto Unicef in Indonesia". Il costo, rimasto invariato rispetto all’anno passato, è di 7 euro per il calendario da parete e 6 euro per quello da tavolo.


La vostra solidarietà nel 2008
L’acquisto dei calendari della Polizia di Stato 2008 ha permesso di donare:
• 166.000 € al progetto UNICEF nella Guinea Bissau;
• 5.000 € all’Associazione FIABA;
• 5.000 € all’Associazione Andrea Tudisco Onlus per il progetto “La nuova casa di Andrea”;
• 3.000 € al Comitato Telethon;
• 2.000 € all’Associazione di beneficenza “I diritti civili nel 2000” per il progetto Salvamamme – Salvabebè.