Mercoledý 03 Marzo03:28:21
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Calcio: Rimini orfano di Jeda, pareggia con l'Albino

Sport Rimini | 20:54 - 12 Gennaio 2008 Calcio: Rimini orfano di Jeda,  pareggia con l'Albino

Quarto pareggio negli ultimi cinque scontri tra Rimini e Albinoleffe dopo una partita che è stata a vivace e ricca di occasioni per poco meno di un'ora, per poi spegnersi lentamente. Il Rimini, orfano del goleador Jeda passato al Cagliari, è partito forte e nei primi 30' ha costruito tre palle gol, senza riuscire a passare. La prima l'hanno confezionata Ricchiuti e Pagano: palla tesa in area dell'ex Sampdoria con Paraschiv che di tacco ha provato a battere Marchetti trovando però sulla linea Conteh. Stessa scena al 26', Ricchiuti è sceso sulla sinistra e ha messo nel mezzo dove Pagano si è coordinato e ha superato il portiere senza trovre il gol per un altro salvataggio davanti alla porta, questa volta di Del Prato. Al 29' il gol è sembrato ancora già fatto: Valiani dalla sinistra ha fatto partire un tiro che ha attraversato tutta l'area di rigore, ma sul secondo palo Vantaggiato (erede di Jeda) ha ciccato clamorosamente. Poi Gustinetti ha rimediato rinforzando le corsie esterne con continui raddoppi e il Rimini non ha trovato più gli stessi sbocchi, consentendo all'Albinoleffe di avanzare. Così tra il 37' e il il 43' Carobbio ha costretto Consigli a due grandi interventi. L'ultima palla gol del primo tempo è capitata al Rimini con Vantaggiato che a un minuto dal riposo ha calciato sul portiere in uscita. Si è tornati in campo sotto la pioggia e come spesso gli è capitato, il Rimini è partito a rilento: al 54' l'Albinoleffe ha colpito l'incrocio con Gervasoni, poi sulla ribattuta, a porta vuota, Peluso ha mandato alto di testa. Gustinetti ha rinforzato ancora il centrocampo mentre quelli di casa si spegnevano lentamente in una partita che a poco poco non aveva più nulla da dire.

< Articolo precedente Articolo successivo >