Sabato 15 Maggio19:05:26
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Calcio: la pagella di Rimini - Verona

Sport Rimini | 19:37 - 23 Maggio 2010 Calcio: la pagella di Rimini - Verona

<!-- /* Style Definitions */ p.MsoNormal, li.MsoNormal, div.MsoNormal {mso-style-parent:""; margin:0cm; margin-bottom:.0001pt; mso-pagination:widow-orphan; font-size:12.0pt; font-family:"Times New Roman"; mso-fareast-font-family:"Times New Roman";} span.testo12grigio {mso-style-name:testo12grigio;} @page Section1 {size:595.3pt 841.9pt; margin:70.85pt 2.0cm 2.0cm 2.0cm; mso-header-margin:35.4pt; mso-footer-margin:35.4pt; mso-paper-source:0;} div.Section1 {page:Section1;} --> La partita in sintesi:
 

Il primo spareggio play off tra Rimini e Verona va a favore dei veneti, bravi e lesti a sfruttare l’unica vera occasione della ripresa con l’ex Milan e Napoli Dalla Bona . Il Rimini nel corso del primo tempo ha il rammarico di aver sprecato, soprattutto con Longobardi diverse occasioni da rete.
 

Le Pagelle:
 

Pugliesi 6.5: bravo nelle uscite e nel deviare in angolo due conclusioni pericolose di Colombo e di Gennaro. Sul goal ha la bravura di rimanere in piedi fino all’ultimo nonostante la posizione ravvicinata del tiro di Dalla Bona.


Catacchini 7.5: quest’anno la gatorade invece di chiamare Gattuso come testimonial poteva benissimo chiamare il terzino del Rimini. Strepitoso. Corre dappertutto e spesso e volentieri con alcune incursioni spettacolari lascia sul posto gli avversari…qualcuno si chiedeva se “Maicon” fosse approdato a Rimini.


Regonesi 7: nel primo tempo insieme a Catacchini e Nolè è ovunque. Sembra un calciatore di un altro pianeta quando al minuto 5’ da 30 metri lascia partire un bolide che prende in pieno petto Anselmi. Corre tantissimo sfornando diversi traversoni che per sua sfortuna sono preda non di Longobardi ma dei difensori avversari


Rinaldi 6.5: inizio un po’ impacciato il suo, ma alla distanza si riprende andando a controllare benissimo l’attaccante avversario sovrastandolo sempre di testa e anticipandolo quasi sempre in maniera perfetta
 

Vitiello 6.5: ha la sfortuna di trovarsi al minuto 18’ del secondo tempo, in piena area di rigore riuscendo in un primo momento a ribattere il tentativo di Dalla Bona. Durante la partita controlla al meglio gli attacchi avversari svolgendo il suo compito al meglio.


Marchi 6: vedendo Tulli spento e Nolè nella ripresa leggermente affaticato prova a sbilanciarsi in avanti effettuando qualche sortita e traversone alla sua maniera. Non fortunato! In compenso ci mette anima e cuore.
 

Tulli 5.5: manca la sua genialità. Nella partita più importante della stagione, all’appello Giacomo risponde assente. Mai incisivo, spesso pesta i piedi a Regonesi, bloccando la sua corsa. Quando nella ripresa riesce finalmente ad allargarsi effettua una conclusione alla “ Del Piero"che si spegne a fin di palo. Al “Bentegodi” il pubblico biancorosso spera che si ripeta nella perla che regalò i tre punti ai romagnoli nella partita di andata.
 

D'Antoni 5: mi spiace per l’ennesima volta criticarlo, ma in questa stagione è risultato: lento,impacciato e poco determinato. La sua esperienza e duttilità ammirata a Frosinone qui a Rimini si è vista in rare occasioni
 

Frara 6: parte bene e finisce ancora meglio quando al minuto 47’ della ripresa Rafael su punizione li nega la gioia del goal.


Nolè 6: nel primo tempo con Tulli e Longobardi è autore di un triplice scambio spettacolare che manda quest’ultimo al tiro. Arriva anche alla conclusione ma in maniera poco coordinata. Nella ripresa previa del caldo si spegne pian piano, finendo per essere sostituito con Matteini.


Longobardi 5.5: nella vita penso che bisogna essere coerenti. E’ un attaccante che non ho mai osannato per le sue capacità ritenendolo utile per la squadra ma mai un grande bomber. Questa mia tesi viene confermata quando in più di un occasione il campano spreca malamente le occasioni capitateli. Per il resto solita partita di sacrificio ma questa volta più impreciso rispetto al solito. Da segnalare una bella conclusione da fuori area con una grande parata del portiere avversario.
 

Subentrati
 

Matteini s.v: entra a 10’ minuti dalla fine sfiorando il goal con un pallonetto.
 

Baccin s.v:
 

Morante s.v:
 

Melotti 6: coraggioso nel tener fuori dalla formazione iniziale Lebran. Paga come tutti il gran caldo, piano piano i suoi giocatori si spengono e i cambi effettuati non portano miglioramenti. Sfortunato!
 

Avversari:
 

Dalla Bona 6: a mio giudizio fino al goal il  peggiore in campo dei suoi. Occorre dire che tra i veneti era davvero difficile quest’oggi trovare il migliore.
 

Il tabellino:
 
 

Rimini (4-1-4-1): Pugliesi - Catacchini Vitiello Rinaldi Regonesi - D'Antoni - Nolé (69' Matteini) Marchi (85' Morante) Frara Tulli - Longobardi (80' Baccin); in panchina: Tornaghi, Ischia, Lebran, Giacomini; allenatore: Melotti.

Verona (4-4-2): Rafael - Campagna (80' Bertolucci) Ceccarelli Anselmi (90' Anselmi) Cangi - Garzon Dalla Bona Esposito Rantier (65' Colombo) - Berrettoni Di Gennaro; in panchina: Ingrassia,  Pensalfini, Ciotola, Selva; allenatore: Vavassori.

Arbitro: Cervellera di Taranto 7
Ammoniti: Ceccarelli, Dalla Bona, Di Gennaro, Colombo.

Note:presenti circa 5328 spettatori di cui 3000 provenienti da Verona
 
Daniele Manuelli



 

< Articolo precedente Articolo successivo >