Mercoledý 25 Novembre00:32:11
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Calcio: in fermento il mercato del Rimini

Sport Rimini | 10:54 - 09 Agosto 2009 Calcio: in fermento il mercato del Rimini

Il mercato del Rimini è in pieno fermento e anche il reparto difensivo, che appariva già completo, è oggetto in questi giorni di trattative serrate.
Difesa: Emiliano Milone è infatti vicino al trasferimento allo  Spezia, formazione ripescata in Seconda Divisione di Lega Pro. Il giocatore, cresciuto nel vivaio della Sampdoria, farebbe dunque ritorno a casa. A questo punto diventa fondamentale la conferma di Vitiello, impiegabile sia come terzino destro, sia come centrale in alternativa a Rinaldi, Ischia e Lebran. Se dovesse partire Vitiello, inevitabile l'acquisto di un altro difensore, considerata anche la cessione di Lolaico al Potenza. Ricapitolando, esclusi i giovani e Milone, a disposizione di Melotti troviamo Vitiello, Catacchini, Rinaldi, Lebran, Ischia, Regonesi, il giovane Giacomini, che dovrebbe essere impiegato terzino, all'occorrenza Baccin sul versante destro.
Centrocampo: è arrivato il tanto agognato regista, David D'Antoni, finito ai margini al Frosinone che come centrali dispone di Basha, Caremi e fra qualche ora ufficializzerà il giovane talento scuola inter Bolzoni. La coppia D'Antoni e Cardinale è di assoluto livello, ma al Rimini manca ancora qualcosa: un esterno sinistro, considerato che Frara, impiegato in questo ruolo da mister Melotti, è in partenza. A meno che la società decida di investire tutto in un attaccante di peso: in quel caso la conferma di Nolè nel ruolo di esterno sinistro (come nell'amichevole di Misano) e l'arretramento di Matteini completerebbero il reparto. A destra l'alter ego di Baccin dovrebbe essere Alessandro Marchi o il danese Christensen, attualmente in prova, mentre i due centrali di riserva sono i giovani Malaccari (già in evidenza nelle prime uscite) e Temperino. Ad essere sinceri, in caso di guai fisici di Cardinale e D'Antoni, potrebbe esserci al centro un grosso deficit di esperienza.
Attacco: il mercato del Rimini in attacco ruota attorno alla prossima cessione, quella di Alessandro Frara. L'ipotesi Cavalli non è stata esclusa dal presidente Benedettini. Con Matteini esterno sinistro, Melotti potrebbe affiancare all'ex centravanti di Cesena e Vicenza uno fra Longobardi e Docente, con Di Piazza e Mattia Marchi che si contenderanno il ruolo di quarta punta, salvo la società non decida di mettere sul mercato anche Docente; in questo caso due le possibilità: fiducia sia a Di Piazza che a Marchi, oppure un nuovo acquisto, un altro attaccante, oppure un centrocampista esterno, cosa che riporterebbe Matteini stabilmente in prima linea.
Da oggi al 31 agosto il mercato del Rimini è dunque in evoluzione. Potrebbero partire Milone, Vitiello, Frara e Docente e questo confermerebbe la volontà di fare epurazione dopo la clamorosa retrocessione; in base alle cessioni potrebbero arrivare un difensore, un centrocampista esterno sinistro e una punta.

Riccardo Giannini