Mercoledý 03 Marzo18:49:15
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Calcio: I gialloblù chiudono l'andata in testa

Sport Santarcangelo di Romagna | 18:50 - 16 Dicembre 2007 Calcio: I gialloblù chiudono l'andata in testa

Santarcangelo 2  Boca  0


SANTARCANGELO: Bernacchia 6, Baldelli 6, Nucci 6, Berretti 6, Bucchi 6, Nanni 6,5, Bazzi 6 (76’ Barucca), Piccoli 6, Ceschi 6,5, Della Rocca 6( 85’ Zattini), Monaldini 6 All. Marin


BOCA: Giovannini 6,5, Picchi 6, Galeotti 6, Calabrese 5,5, Leone 5, Sovilj 5,5, Querol 6,5 (84’Gnudi), Cacciari 6, Tonelli (24’ De Cenco 5,5 dal 69’ Totta), Galati 5,5, Orlando 5,5 All. Boschin


Arbitro: Mancassola di Legnago


Reti: 23’ Nanni, 31’ autorete di Sovilj


Note: spettatori 100 circa, espulso Leone al 63’ per somma di ammonizioni, ammoniti: Bucchi, Nanni, Barucca, Cacciari, Orlando,angoli 8 a 5.


SANTARCANGELO- Con la settima vittoria interna si conclude lo splendido girone di andata dei gialloblù allenati da Marin, che si aggiudicano anche il titolo di campioni di inverno, se in coabitazione o meno lo si vedrà dopo i recuperi. Battere il Boca però è stato meno facile del previsto, merito dei bolognesi encomiabili sul piano dell’impegno, ma vanno anche ricordate le troppe occasioni sprecate nel finale di gara dal Santarcangelo. Parte meglio il Boca che impone un ritmo altissimo alla gara, al 3’ bel cross a mezza altezza di Galati sul quale la presa di Bernacchia si rivela sicura. All’8’ i giallorossi ribaltano l’azione e portano al tiro Querol il cui sinistro dal limite sibila molto vicino al palo alla sinistra di Bernacchia. Al 13’ si fa vedere il Santarcangelo, Ceschi serve bene Piccoli il cui destro dal limite è però troppo centrale. Al secondo affondo i padroni di casa sfiorano la rete; al 20’ Della Rocca si libera e del limite dell’area con un gran sinistro costringe Giovannini a volare per deviare in angolo. Ma la diversa caratura tecnica fra le due squadre inevitabilmente emerge e al 23’ i gialloblù di casa passano: Bazzi cerca e trova la testa di Nanni che batte tutti in elevazione e sblocca il risultato. Subita la rete il Boca è costretto a sbilanciarsi e al 31’ paga di nuovo dazio; Ceschi serve una gran palla a Berretti che si vede chiudere lo specchio da Giovannini ma la palla carambola addosso a Sovilj e il raddoppio è cosa fatta. Nella ripresa il Santarcangelo dovrebbe solo controllare e portare in fondo il risultato, invece la frenesia e la troppa voglia di andare a rete di molti dei ragazzi di Marin annebbiano le idee dei padroni di casa. Al 4’ Bernacchia esce molto bene e ferma Orlando ormai a pochi passi dalla rete. Al 18’ però Leone entra in modo plateale su Ceschi e si guadagna la seconda ammonizione di giornata. Al 29’ Della Rocca prova a fare tutto da solo ma il suo sinistro viene deviato in angolo. Un minuto dopo Cacciari mette una bella palla in aera ma nessuno dei compagni è pronto alla deviazione. Infine al 46’ Sovilj atterra in aera Ceschi ma Zattini dal dischetto fallisce il penalty e il terzo gol dei padroni casa sfuma ancora una volta.

Ha passato tutta la ripresa in piedi vicino alla sua panchina Maurizio Marin richiamando la sua squadra e nel dopo gara spiega il perché: “ C’ è stato da soffrire fino alla fine anche perché abbiamo mancato alcune occasioni per il terzo gol quello che poteva chiudere definitamene l’incontro”. Soprattutto il tecnico del Santarcangelo vuole rimarcare quali caratteristiche la sua squadra non deve mai perdere: “ Se noi non mettiamo sempre la solita aggressività e intensità mentale possiamo rischiare con tutti, oggi poi il Boca ha dimostrato che non merita la classifica che ha è una squadra che gioca bene e ha buoni giovani”. A metà stagione è il momento per fare il punto e capire quali prospettive si aprano per questo Santarcangelo; “ Sono soddisfatto del campionato che stiamo facendo, giriamo a 36 punti ma io non cambio i miei obiettivi, nel girone di andata abbiamo perso solo tre gare e con le squadre più attrezzate per la vittoria finale qualcosa questo significa tuttavia per sapere davvero cosa potremo fare dobbiamo attendere la primavera”; conclude Marin. Da parte del Boca non è stato possibile raccogliere dichiarazioni in quanto la società ha imposto ai tesserati il silenzio stampa.


Roberto Daltri

< Articolo precedente Articolo successivo >