Luned 27 Maggio16:22:30
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Calcio: Cesena; esonerato Castori

Sport Cesena | 19:26 - 11 Novembre 2007 Calcio: Cesena; esonerato Castori

Era nell'aria da ieri sera dopo l'umiliante sconfitta di Rimini (4-1) poi con il passare delle ore ha preso sempre più quota fino a diventare certezza. Dalla tarda mattinata di oggi Fabrizio Castori, 53 anni, non è più l'allenatore del Cesena che aveva un contratto fino al 2010. La società ora è in riunione per scegliere il sostituto che potrebbe essere annunciato anche in serata o al massimo domani mattina: l'obiettivo principale è Giovanni Vavassori, 55 anni, reduce da due campionati di C1 vinti nelle ultime due stagioni alla guida di Genoa e Avellino. Il presidente Giorgio Lugaresi ha tentennato un po' poi ha dovuto adottare la decisione che mai avrebbe voluto prendere: esonerare il tecnico che da quattro stagioni e tredici gare era alla guida dei bianconeri firmando il record come permanenza in panchina della storia della società cesenate. Ma Lugaresi si è dovuto arrendere all'evidenza dei fatti, ai drammatici numeri: il Cesena è ultimo in classifica con soli 7 punti, non vince da 23 gare di campionato (più una di Coppa Italia: comprendendo ovviamente anche la scorsa stagione) ed è reduce da tre umilianti ko esterni di fila (Ascoli, Mantova e Rimini) con 13 reti subite. Castori aveva debuttato nel Cesena nel settembre 2003 pareggiando a Busto Arsizio contro la Pro Patria (0-0). A Cesena è stato amatissimo, un club di tifosi porta il suo nome. Comunque sia ieri sera, all'arrivo della squadra in pullman allo stadio Manuzzi dopo la batosta di Rimini, una sessantina di tifosi ha contestato con insulti e urla sia giocatori che lo stesso allenatore. Tra un campionato di C1 (vinto al primo colpo) e tre tornei completi di B, più lo scampolo di quello attuale, ha diretto i bianconeri in 203 gare ufficiali vincendo appunto un campionato di C1 (2003-2004) battendo in finale il Lumezzane dopo la famosa rissa che costò al tecnico due anni di squalifica ridotta poi a un anno e mezzo, poi due salvezze in serie B e due stagioni fa la semifinale play off persa con il Torino poi promosso in A.