Domenica 29 Novembre23:07:55
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Boxe: Penserini e Cannoni sconfitti a Carpi

Sport Riccione | 09:12 - 22 Aprile 2008 Boxe: Penserini e Cannoni sconfitti a Carpi

Triste trasferta emiliana per Valentina Penserini e Andrea Cannoni, i due pugili della Boxe Riccione che sabato 19 aprile a Cavezzo di Modena hanno affrontato due avversari di Carpi e Imola. La Penserini se l’è vista con Chiara D’Anzica del team Olimpia Boxe di Carpi. Le due boxeuse avevano caratteristiche simili: stesso peso (52 chili), stessa altezza e stesse doti agonistiche, ovvero una boxe alla ricerca costante della tecnica e del colpo d’incontro. La differenza l’ha fatta l’esperienza: la riccionese era solo al secondo match da dilettante; la sua avversaria già al nono. Primo round per l’emiliana, secondo pari e terzo per la Penserini. I giudici, alla fine, vedevano un leggero vantaggio per l’atleta di casa. Ma Valentina è uscita fra gli applausi convinti del pubblico.
Grandi applausi anche per il medio Andrea Cannoni. Sconfitto per squalifica (molto discutibile e non apprezzata dal pubblico), da parte dell’arbitro durante il terzo ed ultimo round. Cannoni, che rendeva più di dieci centimetri all’imolese Alessandro Visani, pugile con più match alle spalle, è stato costretto ad attaccare per tutto l’incontro nel tentativo di accorciare le distanze. Questo lo ha esposto ai diretti dell’imolese ma il fanese della Boxe Riccione non ha mancato di picchiare duro ogni volta che riusciva ad entrare nella guardia dell’avversario. Azioni sottolineate dall’approvazione del pubblico. Poi, prima della fine, la squalifica dell’arbitro veruna discutibile testata.
Soddisfatto il maestro Ivan Cancellieri “perché i ragazzi hanno dimostrato carattere e tecnica. Si stanno costruendo un loro pugilato e sono sulla buona strada. Spero di vederli all’opera, quanto prima, contro avversari con un pari numero di incontri alle spalle”.