Domenica 20 Gennaio23:35:38
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

blitz in negozio cinese: sequestrati 36mila prodotti pericolosi

Cronaca Rimini | 09:00 - 05 Ottobre 2007 blitz in negozio cinese: sequestrati 36mila prodotti pericolosi
Vendevano giocattoli 'Made in Cina' formalmente regolari con sopra inciso tutti i marchi previsti dalle legge, ma in realtà si trattavano di oggetti dannosi per la salute delle persone. Gli agenti della divisione amministrativa della Polizia Municipale hanno compiuto giovedì mattina un blitz presso un negozio di via Principe Amedeo a Rimini (sotto il grattacielo) gestito da due cinesi colpite da denuncia. Sono oltre 36mila i prodotti posti sotto sequestro.

Si tratta di 10.150 giochi di varie tipologie non conformi alle normative CE, di 12.135 pile, di 13.560 carte da gioco 'Yu-Gi-Oh' , di 320 fibre tessili sprovviste di etichettatura, di 80 paia di occhiali senza marchio CE e 550 prodotti elettrici di vario genere, tra cui rasoi e asciugacapelli, per un importo complessivo di circa 100mila euro. Due le commercianti denunciate: si tratta di H.G. di 42 anni e di X.Z. di 47.