Giovedė 04 Marzo07:15:46
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Basket: libero di pesaresi a -3, Angels vincenti a Cavriago

Sport Santarcangelo di Romagna | 13:42 - 30 Gennaio 2011 Basket: libero di pesaresi a -3, Angels vincenti a Cavriago

Troppo strana per essere vera, ma vale due punti e gli Angels se li prendono più che volentieri. Non facile rimanere lì con la testa dopo la super rimonta di Cavriago da -16 fino al pareggio, ma i nostri hanno portato a casa il referto rosa, pur con un ultimo minuto al cardiopalma. Ma andiamo con ordine.

Santarcangelo non ha a referto Luca Bedetti, coinvolto in un incidente stradale che per fortuna lo toglie solo da questa partita ma sulle prime non sembra avergli causato particolari guai fisici (botta alla spalla e al collo). Broglia inizia con quattro punti, ma il gioco da tre punti di Diacci segna il sorpasso locale sul 5-4. È batti e ribatti nella parte iniziale del primo quarto, poi dopo la tripla del bomber Cervi che scrive a tabellone il 13-11, gli Angels mettono insieme un parziale di 8-0 (ancora molto bene Broglia) che li manda a condurre 13-19 all’8’ e in doppia cifra già al 10’ (cinque in fila di Pesaresi per il 16-26). Cavriago ha anche problemi di falli e i nostri mantengono un margine consistente che è ridotto solo al 15’, quando Evotti centra il -8 da oltre l’arco dei tre punti (25-33). I 18 di Broglia nel primo tempo però non lasciano spazio ai locali, che sotto i colpi di Pesaresi e Rivali ripiombano lontano al 20’ (35-50).

Nella ripresa si arriva quasi d’inerzia sul 50-66 (tripla di Palermo al 28’), poi cambia tutto. La rimonta degli emiliani è lenta ma inesorabile e comincia con 5 punti di Cervi che aprono le porte a un quarto periodo da corrida (55-66). Poi due buone notizie per Santarcangelo: la prima sono i liberi di Meschino che frenano l’emorragia e il 10-0 Cavriago (60-68 al 33’), la seconda è rappresentata dal quinto fallo proprio di Cervi, uno sfondo su Eugenio Rivali. Tutto questo però non basta, i locali mostrano carattere e recuperano tutto lo svantaggio con le seconde linee. Due triple di Simonazzi riducono il margine, quella di Pellicciari vuol dire addirittura aggancio a quota 69 (è il 36’). Il sorpasso però non arriva mai e sulla schiacciata in contropiede di Silimbani gli Angels guardano il tabellone e vedono 72-77 a poco più di un minuto dalla fine. A -22” è ancora 74-78, poi Evotti indovina un’incredibile tripla di tabellone da otto metri con annesso fallo di Broglia: gioco da quattro punti completato col libero aggiuntivo ed ecco il 78 pari. Adesso giocarsela diventa difficile, ma i nostri hanno in mano il pallone e possono decidere il loro destino. Pesaresi gestisce, subisce fallo e va a tirare due liberi a -12”. Il primo esce, il secondo anche ma arriva il rimbalzo d’attacco di Meschino che riapre fuori. Ancora palla a Pesa che va dentro e subisce un altro fallo. Questa volta mancano solo tre secondi e, dopo aver segnato il primo, Luca sbaglia appositamente il secondo. Scade il tempo, 78-79 Angels. Bene, no?

< Articolo precedente Articolo successivo >