Giovedý 24 Settembre14:28:33
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Asaps: stop alcol riduce morti 22 per cento

Attualità Forlì | 18:51 - 11 Giugno 2008

Incidenti nei fine settimana e contrasto all'alcolemia: netto calo delle vittime, specie fra i giovani. Da ottobre a maggio risparmiate 215 vite (-22%), 128 fra i giovani sotto i 30 anni (-26,1%), 106 di notte (-25%). Questi i numeri che Asaps, l'associazione amici sostenitori della Polstrada, ha voluto controllare per misurare l'efficacia delle recenti leggi, secondo taluni inefficaci, come il divieto di vendita degli alcolici dopo le due di notte o le altre più severe quali la confisca dell'auto e il ritorno alla fattispecie penale per il rifiuto dell'esame con l'etilometro. Negli otto mesi di vigenza della legge 160 contati 5.187 incidenti in meno (-12,3%). I risultati sono 'esaltanti' nel conteggio delle vittime. L'efficacia della norma del divieto di vendita degli alcolici dopo le 2 di notte è certificata dal calo delle vittime nelle ore notturne, 316, 106 morti in meno rispetto a 422. Il calo è del 25,1%. Per Asaps è evidente che con questa legge si è salvata la vita di un giovane su 4 rispetto all'anno prima. Anche i feriti sono diminuiti di 3.985 unità, -12,5%. Dopo l'entrata in vigore del Dl n.62, nei primi due week end di giugno le vittime sono state 60, lo scorso anno furono 80 (-25%), fra gli under 30 contati 20 morti; nel 2007 furono 42 (-47,6%). Di notte le vittime sono state nei due fine settimana di giugno 14, lo scorso anno furono 37 con un calo addirittura del 62%.