Domenica 19 Maggio11:55:51
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Arriva "il treno dell'arte"

Spettacoli Rimini | 17:53 - 02 Novembre 2007 Arriva

'Il Treno dell'Arte-Da Tiziano alla Street Art: 500 anni di Arte Italianà. Arriva in Emilia-Romagna la mostra itinerante, ideata e curata da Antonio Maria Pivetta in collaborazione con il Gruppo Ferrovie dello Stato, che ha preso avvio il primo ottobre dalla stazione Termini di Roma e che si concluderà alla stazione Porta Garibaldi di Milano il 10 novembre. Martedì 6 novembre il singolare museo farà tappa nella stazione di Rimini, per poi proseguire verso Bologna, dove sarà possibile visitare la mostra mercoledì 7 e giovedì 8. Ai viaggiatori e ai cittadini sarà offerta la possibilità, attraverso visite guidate gratuite, di ammirare le opere dei 130 artisti italiani più rappresentativi. In mostra alcune delle opere pittoriche più importanti realizzate in Italia dal 1500 ad oggi, tra le quali dipinti di Tiziano, Todeschini, Baj, Guttuso, Carrà, De Pisis, Sironi, De Chirico, Migneco, Fontana e Lodola, molti dei quali provenienti da collezioni private e quindi mai prima esposti. Il 'Treno dell'Arté, alla seconda edizione, ha riscosso nel 2006 un ottimo successo in termini di partecipazione di pubblico: sono state infatti oltre 60.000 le persone salite a bordo del treno nelle 28 tappe fatte, raggiungendo una media di oltre 2.000 visitatori al giorno. "L'iniziativa - ha commentato il presidente di Ferrovie dello Stato Innocenzo Cipolletta nel giorno dell'inaugurazione - é un esempio concreto di come treni e stazioni siano luoghi vivi e ricchi di potenzialità. Al Gruppo Ferrovie dello Stato spetta il compito di dare risposte sempre più adeguate alle esigenze di mobilità dei cittadini, pensando a treni più confortevoli, a servizi più puntuali e adeguati alle esigenze collettive, ma anche a stazioni che siano sempre più parti integranti delle città. Luoghi da vivere e da scoprire, dove sia possibile avvicinarsi, con facilità, anche all'arte e alla cultura". La scelta di affiancare e sostenere il 'Treno dell' Arté si inserisce in un più ampio contesto che vede le Ferrovie dello Stato impegnate da anni a favore della cultura, dell'arte, della scienza e delle più significative iniziative culturali e di solidarietà. Tra l'altro, le Ferrovie dello Stato collaborano con il Ministero per i Beni e le Attività Culturali per il 'Progetto Magnifico', un contenitore di eventi culturali e mostre d'arte tra cui 'Cezanne a Firenze' e 'Nobilta' di Piero. Piero della Francesca e le corti italiane".