Marted́ 11 Maggio23:08:44
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Ance Rimini: 2009 crisi profonda

Rimini | 23:26 - 09 Giugno 2010 Ance Rimini: 2009 crisi profonda

in riviera edilizia in crisi profonda. E' stato questo il filo conduttore che il presidente di Ance Rimini Ulisse Pesaresi ha tenuto nella relazione presentata in occasione dell'assemblea annuale degli imprenditori edili che si è tenuta oggi nella sede di Ance-Confindustria. Nel secondo semestre 2009, per quel riguarda la consistenza del portafoglio ordini si registrano cali negli appalti pubblici (per il 39% del campione), negli appalti privati (il 61% del campione) e nei lavori in proprio (il 65%). Per quel che concerne le opere infrastrutturali, per appalti pubblici, privati e lavori in proprio, nessuna impresa ha visto il portafoglio ordini in aumento in nessuna delle tre tipologie di lavori. Le previsioni per il primo semestre 2010 mostrano segnali ancora improntati alla cautela e alla preoccupazione. In particolare si prevede un'attenuazione non significativa nell'intensità della diminuzione del portafoglio ordini per gli appalti pubblici, privati e lavori in proprio. Per i lavori in proprio, la percentuale di chi li vede in aumento (9%) rimane su valori decisamente bassi. Nessuno prevede un aumento di appalti pubblici e privati. L'occupazione è stabile per il 57% del campione, nessuna impresa l'ha vista in aumento e per il 39% è calata. Come previsione, sarà stabile per il 57%, in aumento per il 4% e in diminuzione per il 35%. Per quel che riguarda il ricorso alla CIG è probabile per il 57%, in misura superiore rispetto alle previsioni del semestre precedente. Nel 2009 nella provincia di Rimini hanno operato 714 imprese con un decremento di 74 imprese rispetto all'anno precedente. il numero dei lavoratori è calato da da 3.455 a 3.186 e le ore lavorate da 1.749.636 a 1.566.680.

< Articolo precedente Articolo successivo >