Venerd́ 26 Febbraio17:24:27
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Al Romeo Neri Italia U18 dilettanti batte la Russia U18

Sport Rimini | 17:51 - 09 Febbraio 2011 Al Romeo Neri Italia U18 dilettanti batte la Russia U18

Allo stadio “Neri” di Rimini si respira aria d’Europa, la sfida tra le formazioni Under 18 dell’Italia dilettanti e della Russia professionisti ha trasformato l’arena riminese in un palcoscenico internazionale di prestigio che ha concluso una tre giorni dedicata al calcio giovanile.  Buon avvio di gara dei ragazzi di Magrini, che partono senza alcun timore reverenziale al cospetto dei giovani professionisti russi e di un folto pubblico composto da oltre 1000 spettatori. La squadra si muove con intraprendenza, attuando efficaci manovre di contrasto senza rinunciare a proporsi in avanti. L'Italia guadagna un corner che Mariani scodella al centro dell'area, trovando però la testa di Mednikov che può disimpegnare. Al 4' la Russia risponde con Lapin, molto attivo sulla fascia sinistra del campo. Suo il cross per Mamonov che viene anticipato al momento dell'impatto da Campanaro. Al 6' la buona lena degli azzurri si traduce nel colpo di testa di Casolla, buono per il tempo ma di facile presa per Isupov, che blocca in elevazione. Lapin è la vera spina nel fianco della retroguardia azzurra, in ogni caso attenta e ben schierata da Magrini. Al 15' Italia vicinissima al vantaggio. Azione da incorniciare con il cross di Beatrizzotti, il tacco di Casolla per il diagonale di Caterisano sul quale Isupov è bravo a distendersi deviando la palla sul fondo. Il match è piacevole e combattuto con il borsino delle occasioni in leggero vantaggio per la formazioni di Magrini. Sull'altra panchina Alenichev richiama all'ordine i suoi, piuttosto inconcludenti sulla fascia destra ed a corto di connessioni tra il centrocampo e l'attacco. Dialogano bene gli azzurri invece che al 18' possono lanciare Casolla verso l'area di rigore russa. Il giovane attaccante del Real Rimini viene però anticipato al momento del tiro da Tazakov. L'Italia prende coraggio ed aumenta con il passare dei minuti la pressione in chiave offensiva. Beatrizzotti e Casolla si rendono più volte pericolosi, chiamando l'estremo difensore russo ad interventi decisivi. Al 41' Beatrizzotti lancia Casolla, bravo a varcare la linea dei difensori russi, ma per l'assistente si tratta di posizione irregolare, prontamente segnalata. In chiusura pericolo per l'Italia: cross di Kalinskiy dalla destra per la pregevole rovesciata di Lapin, di poco alta sulla traversa.  La ripresa si apre sulla falsariga del primo tempo. Gli azzurri non perdono smalto e continuano a stare in campo con la compattezza e la fisionomia di una squadra collaudata. All'8' la Russia si rende pericolosa con un'incursione di Sipatov, fermato con ottima scelta di tempo ed in piena area da Brighi. Tre minuti dopo Beatrizzotti penetra irresistibile in area russa e conquista un calcio di rigore. Sul dischetto va Mariani che batte Berezin con un tiro angolatissimo. Incontenibile la gioia degli azzurri che corrono ad abbracciare mister Magrini. Il buon momento dei giovani LND non si arresta. Al 18' Ubicini mette in movimento Pastorelli, fermato in maniera ruvida da Takazov a ridosso dell'area piccola. Nonostante Magrini metta in atto la logica girandola dei cambi, l'Italia mantiene il pallino del gioco. Anche Alenichev muove le sue pedine, senza però trarne un immediato beneficio. Al 29' gli azzurrini vanno vicinissimi al raddoppio. Il solito Beatrizzotti (uscito tra gli applausi una volta sostituito) imbecca Mariani che velocissimo fa partire una rasoiata diretta all'angolo sinistra della porta difesa da Berezin, ma il pallone esce di un soffio a lato. L'Italia chiude l'ultimo scampolo di gara mantenendo il controllo della situazione e guadagnandosi i meritati applausi del caloroso pubblico accorso sugli spalti del "Romeo Neri". Una vittoria di grande prestigio in grado di confermare il buon livello del calcio dilettantistico e l'impegno della LND nella cura delle sue rappresentative nazionali.

Italia Dilettanti Under 18 - Russia Under 18 1-0

Italia: Tonti (92 - Real Misano), Elmi (92 - Pistoiese), Caterisano (92 - Hinterreggio), Campanaro (92 - Chieri), Brighi (92 - Rimini 1912), Giordani (92 - Anziolavinio), Beatrizzotti (92 - Virtus Castelfranco), Massaccesi (93 - Rimini 1912), Pastorelli (92 - Renato Curi Angolana), Mariani (92 - Renato Curi Angolana), Casolla (92 - Real Rimini); a disp. Palmieri (92 - Sangiustese), Bidogia (92 - Treviso), Mento (92 - Due Torri), De Biasi (94 - Montebelluna), Bardini (92 - Monfalcone) Cherubini (92 - Vis Artena), Ubicini (92 - Giada Maccarese), Sasanelli (93 - Ruta Ercolano), Oddone (92 - Sant'Angelo); All. Magrini

Russia: Isupov (dal 1'st Berezin), Lapin (dal 8'st Zhestkov), Mednikov (dal 16'st Omarov), Takazov (dal 33'st Dzhyoev), Sipatov (dal 9'st Sinyavsky), Kozlov, Erokhin (dal 8'st Vasilyev), Mamonov, Zuykov (dal 25'st Garaev), Kalinskiy, Dzukkaev (dal 8'st Ilin); All. Alenichev

Arbitro: Andrea Coccia di San Benedetto del Tronto
Assistenti: Eugenio Pignati di San Benedetto del Tronto e Fabio Serpilli di Ancona
Quarto uomo: Giampietro Vallorani di San Benedetto del Tronto.

Reti: 12'st Mariani (rig.)
Note: ammoniti Elmi, Oddone (I), Mednikov, Takazov, Kalinskiy, Omarov (R). Spettatori 1.000 circa, con folta presenza di osservatori e giornalisti.

Giorgia Bertozzi ufficio stampa Rimini Calcio

< Articolo precedente Articolo successivo >