Venerd́ 30 Settembre18:55:10
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Al Cinema Tiberio il “Macbeth” di Verdi

Spettacoli Rimini | 12:59 - 16 Novembre 2009 Al Cinema Tiberio il “Macbeth” di Verdi

Due repliche per l’opera Macbeth di Giuseppe Verdi, in programma al Cinema Teatro Tiberio di Rimini per la rassegna Opera Live. Il dramma tratto dal celebre capolavoro shakespeariano viene proiettato su grande schermo in alta definizione martedì 17 novembre 2009 (ore 20.30) e sabato 21 novembre 2009 (ore 16).

L’edizione è quella andata in scena allo Sferisterio Opera Festival di Macerata nel 2007, con la regia di Pier Luigi Pizzi, la direzione di Daniele Callegari e Giuseppe Altomare, Oha Zhuravel, Pavel Kudinov e Rubens Pellizzari nei ruoli principali.

Il Macbeth (o Macbetto come amava chiamarla il compositore con un affetto intimo) fu composta da Giuseppe Verdi nel 1847 (anno in cui si dedicherà anche alla composizione de I masnadieri) su libretto di Francesco Maria Piave per il Teatro della Pergola di Firenze dove fu rappresentato nel marzo di quell'anno. La complessa struttura del dramma shakesperiano in cinque atti fu sintetizzata dal Piave, non senza difficoltà, in una struttura in quattro atti che risulta dal punto di vista "logistico" difficilmente rappresentabile per i numerosi cambi scena e le ambientazioni complesse, come le due scene ambientate nei boschi (introduzione dell'atto primo e finale ultimo) e una certa incongruenza nelle due parti dell'atto terzo (la Gran scena delle apparizioni e il duetto "Ora di morte e di vendetta"). 
Bisogna tuttavia riconoscere a Piave, la cui opera fu rivista dal Maffei, la solita grande abilità di composizione ed una, per quanto difficile, aderenza al testo di Shakespeare.

In questa opera si evidenzia ancora un Verdi molto legato alle forme tradizionali che lo portano sulla partitura edita da Ricordi ancora a suddividere le sequenze melodrammatiche in pezzi chiusi come Cavatine, Gran scena, sestetto, duetto e recitativo, una forma che abbandonerà solo dopo la Traviata con la partitura del Ballo in Maschera che risulta, per l'appunto, priva di tali suddivisioni e più omogenea. Il soggetto, caro a Verdi, come d'altronde tutti i soggetti di Shakespeare - che soleva chiamare Papà Guglielmo - si presenta molto bene articolato sul punto di vista delle voci, in una completezza che porta ad una soddisfazione intima dell'uditore che vede soddisfatte tutte le sue ambizioni musicali da ascoltatore.

Ingressi 10 euro (interi), 8 euro (ridotti). La biglietteria del Cinema Tiberio apre un’ora prima di ogni spettacolo. Per informazioni: tel. 328/2571483

< Articolo precedente Articolo successivo >