Mercoledì 30 Settembre18:06:41
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

A novembre i fondi per sicurezza del porto di Rimini

Rimini | 23:37 - 08 Maggio 2008 A novembre i fondi per sicurezza del porto di Rimini

Bisognerà attendere novembre per avere i fondi regionali destinati ai lavori di messa in sicurezza dell'imboccatura del porto di Rimini. Lo afferma l'assessore regionale alla Mobilità Alfredo Peri in una lettera inviata al sindaco di Rimini, Alberto Ravaioli. Dopo le proteste delle cooperative dei pescatori che hanno chiesto al Comune il perché dei ritardi nei lavori nonostante la Regione avesse già stanziato i fondi, Peri ha confermato che la Regione ha stanziato nel bilancio di previsione 2008 un milione e 200 mila euro per il primo stralcio dell'intervento. I soldi però arriveranno solo a novembre perché il Comune di Rimini ha presentato la richiesta formale solo lo scorso 30 aprile. "Nel lontano 2003 - ha spiegato Peri - a seguito delle segnalazioni pervenute dal Comune di Rimini e dagli operatori su un moto ondoso anomalo che, in determinate condizioni meteo-marine, rendeva ingovernabili le imbarcazioni in entrata e in uscita dal porto, la Regione Emilia-Romagna provvide immediatamente a stanziare 420.000 euro. Tali somme sono state utilizzate dal Comune prevalentemente per studi, in considerazione delle problematicità derivanti dalla realizzazione di infrastrutture ad aggetto sul mare e per la progettazione preliminare. Nel 2005 è stata stanziata dalla Regione l'ulteriore somma di 50.688,70 euro". E così fino al 2007, quando dopo la presentazione del progetto preliminare dell'opera e la quantificazione dei costi, l'ente di viale Aldo Moro ha stanziato 1.200.000 euro per realizzare l'opera per stralci funzionali. Per Peri dal punto di vista formale, il compito della Regione si esaurisce qui. Nei prossimi giorni è prevista una riunione fra l'amministrazione comunale e i tecnici regionali coinvolti per valutare il progetto e gli eventuali approfondimenti necessari. "Tutto ciò in uno spirito di collaborazione - ha chiarito l'assessore - che tiene conto dell'importanza dell'opera per il territorio riminese e per le attività collegate alla sicurezza del porto, nonché del fatto che si tratta di un porto di interesse regionale la cui sicurezza risulta strategica ai fini della navigazione dei pescherecci e delle imbarcazioni da diporto".