Mercoledý 18 Ottobre13:36:09
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Spari intimidatori contro la casa di un commercialista riminese, è la svolta: arrestato il possessore dell'arma

Cronaca Rimini | 14:13 - 19 Giugno 2017 Spari intimidatori contro la casa di un commercialista riminese, è la svolta: arrestato il possessore dell'arma

La Squadra Mobile della Questura di Rimini ha arrestato un 51enne di origine siciliana, residente a Rimini, trovato in possesso dell'arma dalla quale sarebbero partiti colpi intimidatori, la notte del 27 aprile scorso, sotto casa e contro l'auto di un commercialista riminese. L'indagine della squadra mobile ha portato all'individuazione del cinquantunenne siciliano, che lavora come operaio, ma che avrebbe anche precedenti per rapina e sequestro di persona. Durante la perquisizione a casa del cinquantunenne, gli agenti della squadra mobile hanno trovato nel garage, debitamente nascosta, una rivoltella di fabbricazione è straniera, ma europea, calibro 7, 65 con la matrice abrasa. Gli investigatori pensano possa essere la stessa arma usata la notte del 27 aprile. Adesso sarà la balistica di Bologna alla quale l'arma sarà inviata, a stabilirlo con certezza. Il siciliano è ritenuto dagli inquirenti l'esecutore materiale dell'atto intimidatorio a danno del commercialista ed è stato arrestato per la detenzione dell'arma illegale. Sono 4 però gli indagati dalla procura di Rimini per gli atti contro il professionista riminese. Secondo gli investigatori della squadra mobile ci sarebbe anche un mandante che avrebbe agito perché aveva un debito non saldato col commercialista.

Area SondaggiIl sondaggio

Rimini seconda città più pericolosa in Italia