Luned́ 10 Maggio07:36:27
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Allarme per il 'blue Whale', il gioco che porta gli adolescenti al suicidio: l'appello di San Patrignano

Attualità Rimini | 15:36 - 27 Maggio 2017 Allarme per il 'blue Whale', il gioco che porta gli adolescenti al suicidio: l'appello di San Patrignano

 Di fronte a 'Blue Whale', sorta di gioco di adescamento on line di origine russa rivolto agli adolescenti che in un crescendo di comportamenti autolesionisti culminerebbe nell'istigazione al suicidio, "credo che l'antidoto più efficace ad allontanare il pericolo che la balena blu catturi i nostri figli, sia non dare per scontato che a noi non possa capitare, o che sia capitato solo a famiglie impreparate o sbandate". E' quanto scrive, in una nota, Andrea Muccioli, figlio di Vincenzo, fondatore della Comunità di recupero di San Patrignano. In una lunga dissertazione che, tra i diversi punti, tocca anche il ruolo dei mezzi d'informazione e della politica definiti "alquanto latitanti", Muccioli si interroga sulla dimensione privata, sul cosa possano fare le famiglie per proteggere i ragazzi. "Da semplice genitore - argomenta - credo che l'antidoto più efficace ad allontanare il pericolo che la balena blu catturi i nostri figli, sia non dare per scontato che a noi non possa capitare, o che sia capitato solo a famiglie impreparate o sbandate. Potrebbe capitare anche ai nostri figli, domani". Quindi, prosegue Muccioli, "antenne dritte. Trasformiamo la paura in sana preoccupazione. Apriamoci al confronto, con i nostri figli, con i loro amici, gli insegnanti, gli altri genitori. Continuiamo ad attingere informazioni. Soprattutto ascoltiamo i nostri figli, che spesso sono quelli che ne sanno di più, e dialoghiamo". Anche "superando, se serve, il pudore o il disagio di andare a scavare in profondità sui loro spazi social - sottolinea -. Osservando con amore ed attenzione le relazioni, le abitudini, i rapporti, a tutti i livelli, intrattenuti dai nostri figli ogni giorno, e su ogni loro possibile, leggero cambiamento. Continuando ad impegnarci, a crescere ogni giorno - conclude Muccioli - per diventare persone e genitori migliori".

< Articolo precedente Articolo successivo >