Venerd́ 07 Maggio05:25:24
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Rimini: nelle camere di albergo fumavano crack, scoperti pregiudicati e un latitante. Licenza sospesa al titolare

Cronaca Rimini | 12:51 - 27 Maggio 2017 Rimini: nelle camere di albergo fumavano crack, scoperti pregiudicati e un latitante. Licenza sospesa al titolare

Licenza sospesa per 20 giorni a un albergatore riminese, nella cui struttura sono stati trovati pregiudicati e anche droga. Il provvedimento del Questore di Rimini è stato notificato nella mattinata di sabato. Nei giorni scorsi, durante le operazioni di pattugliamento e di controllo del territorio, la Polizia aveva notato un giovane di origine araba che entrava e usciva dall'albergo, parlando spesso al cellulare, per poi accogliere delle persone note come tossicodipendenti. All'interno della struttura, la Polizia ha trovato un secondo giovane arabo, con dell'eroina, ma davanti alla sua camera anche un bilancino elettronico nascosto nel contenitore della manichetta antincendio. La Polizia ha effettuato una rapida perlustrazione, rinvenendo tracce di consumo di stupefacenti: bottiglie per fumare il crack, carta stagnola bruciata, cucchiai bruciati. Dei sedici ospiti trovati durante i controlli, dieci erano pregiudicati, uno ricercato per un'ordine di carcerazione: sarà sottoposto a pena di tre anni di reclusione per rapina. La Polizia ha accertato che due tunisini erano responsabili dell'attività di spaccio. Le camere dell'albergo sono risultate infine in precarie condizioni igienico-sanitarie, il titolare infatti non garantiva né il servizio di pulizia in camera, né il ricambio delle lenzuola. 

< Articolo precedente Articolo successivo >