Venerdė 07 Maggio06:33:23
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Rimini, oltre 300.000 euro di contributi per chi ha perso il lavoro e non può pagare l'affitto

Attualità Rimini | 12:41 - 25 Maggio 2017 Rimini, oltre 300.000 euro di contributi per chi ha perso il lavoro e non può pagare l'affitto

Più di 300 mila euro per il fondo destinato a "inquilini morosi incolpevoli". Si tratta di risorse ottenute attraverso un finanziamento statale e messe a disposizione, tramite l'approvazione dalla Giunta del Comune di Rimini, con un avviso pubblico a sostegno di quegli inquilini impossibilitati al pagamento del canone locativo per sopravvenuta impossibilità economica, causata da perdita o riduzione del lavoro, cassa integrazione, cessazione di attività libero professionale o malattia grave. Chi vive le difficoltà economiche a causa della perdita del lavoro, in mancanza di una rete famigliare o sociale, rischia infatti di scivolare gradualmente verso situazioni di emergenza abitative. Il fondo nasce per supportare gli inquilini in questa fase di transizione.


Gli interventi a sostegno delle famiglie possono arrivare fino ad un massimo di 12 mila euro, a seconda delle varie fasi e differenti modalità della procedura di sfratto in atto.


Più di cento gli interventi resi possibili da questo fondo nel corso del 2016; i più significativi hanno riguardato l'archiviazione di procedure di sfratto (55) e i rinvii delle esecuzioni (51).


le domande potranno essere presentate a partire dal 29/05/2017 sino al 31/12/2018 salvo esaurimento anticipato dei fondi. Per facilitare la compilazione è stato attivato un servizio apposito di assistenza nella compilazione della domanda al servizio front-office dell'ufficio casa di via Massimo d'Azeglio n. 13 (telefono 0541/704721).

I moduli per la presentazione della domanda sono disponibili nel sito del Comune di Rimini (QUI )


Le domande di ammissione al beneficio se compilate autonomamente possono essere anche:


consegnate all'U.O. Gestione Alloggi Edilizia Pubblica e Sociale-Comune di Rimini - Via Massimo d'Azeglio n. 13 47921 Rimini;


inviate a mezzo fax (0541/704703) o posta certificata all'indirizzo pec: direzione4@pec.comune.rimini.it


"Il bando appena approvato – commenta Gloria Lisi, Vicesindaco del Comune di Rimini con delega alla protezione sociale – mette a disposizione dei cittadini più in difficoltà risorse per arginare una problematica sociale in evoluzione, quello della casa, e supportare gli inquilini in queste difficili fasi di transizione. In un quadro difficile come quello attuale basta l'interruzione anche momentanea del lavoro o un problema famigliare per far trasformare un imprevisto in un problema. Risorse per supportare una fase di crisi momentanea verso il recupero dell'autonomia"

< Articolo precedente Articolo successivo >