Giovedý 06 Maggio11:13:33
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Picchia la moglie, poi la minaccia con un coltello nonostante lei avesse in braccio la figlia: arrestato 28enne albanese

Cronaca Rimini | 14:02 - 22 Maggio 2017 Picchia la moglie, poi la minaccia con un coltello nonostante lei avesse in braccio la figlia: arrestato 28enne albanese

Un 28enne albanese, in preda ai fumi dell'alcool, è stato fermato dai Carabinieri, intervenuti nella sua abitazione, mentre stava brandendo un coltello e mentre minacciava la moglie, una sua connazionale, che in braccio aveva la figlia di 18 mesi. I fatti sono avvenuti nella tarda serata di domenica. Intorno alle 23 è scattato l'allarme in via San Martino in Riparotta: il marito manesco aveva picchiato la moglie e stava impugnando un coltello. Neppure il fatto che la donna avesse in braccio la figlia, lo ha convinto a desistere dalla sua condotta violenta e minacciosa. Alla vista dei Carabinieri, non ha esitato ad aggredirli a calci e pugni, per sottrarsi all'identificazione. E' stato arrestato per violenza e resistenza a Pubblico Ufficiale, maltrattamenti in famiglia e lesioni personali. Per la malcapitata donna vittima degli abusi una ferita allo zigomo ed escoriazioni: dal pronto soccorso dell'ospedale Infermi è stata rilasciata con prognosi di 14 giorni. Nessuna conseguenza per la piccola bimba. Il gip ha convalidato l'arresto del 28enne.

< Articolo precedente Articolo successivo >