Sabato 15 Maggio12:26:28
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Fuga dei giovani dalle discoteche, colpa delle feste abusive: 'si balla ovunque, anche negli alberghi'

Attualità Rimini | 13:22 - 21 Maggio 2017 Fuga dei giovani dalle discoteche, colpa delle feste abusive: 'si balla ovunque, anche negli alberghi'

I giovani dai 20 ai 34 anni abbandonano le discoteche. E' quanto emerge dall'analisi dei dati diffusi a livello nazionale da Fipe e Istat: rispetto al 2008, sono oltre un milione le persone, incluse in quella fascia di età, che non vanno più a ballare in discoteca.


Una tendenza che non può essere sottovalutata nella riviera riminese. Non è un caso il proliferare di serate "amarcord", proprio per riportare i nati tra il 1996 e il 1983 nelle discoteche. La house, che sta vivendo una nuova età dell'oro, è un genere musicale che fa adepti in discoteca tra i giovanissimi fino a 20 anni, ma non attira le generazioni precedenti. Inoltre i dj oggi hanno cachet elevatissimi: i nomi importanti richiamano folle di persone, ma allo stesso tempo fanno impennare i costi del biglietto, altra causa quindi di questa fuga dalle discoteche. Ma il vero nodo della crisi è il proliferare di feste, spesso abusive, nei ristoranti, ville private, nei bar e nei locali sulla spiaggia. 


"Infatti partiamo dal presupposto che non si tratti di crisi del ballo, quanto delle discoteche - esordisce Gianni Indino, presidente Silb Emilia Romagna - infatti se guardiamo la nostra realtà, il riminese, si balla ormai dappertutto, mentre in discoteca vanno sempre meno persone". Il tema dell'abusivismo è molto sentito dal Silb: "Non accettiamo diversità di trattamento tra chi è in regola e gli esercenti che non rispettano le regole, è concorrenza sleale. Si balla in spiaggia, nei bar, nei ristoranti e addirittura negli alberghi". Così anche questi esercenti dovrebbero dotarsi delle licenze, degli strumenti necesssari e rispettare le normative.


L'abusivismo è la causa principale e il contrasto ad esso è fondamentale. Ma non è sufficiente: il mondo della notte deve fare un passo importante. "Sì, anche noi abbiamo delle colpe, negli anni infatti non abbiamo aggiornato i nostri locali, dal punto di vista tecnologico. E se il nostro prodotto può essere facilmente replicabile in un bar, evidentemente c'è qualcosa che non funziona", conclude Indino. I tempi in cui le discoteche salvavano l'economia turistica, negli anni del mare infestato dalle mucillagini, sono ormai un ricordo sbiadito. 

< Articolo precedente Articolo successivo >