Marted́ 18 Maggio23:55:06
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Terminata prima fase dell’intervento sull’incrocio delle Celle. Sarà rifatta la piazza davanti alla Chiesa

Attualità Rimini | 15:20 - 17 Maggio 2017 Terminata prima fase dell’intervento sull’incrocio delle Celle. Sarà rifatta la piazza davanti alla Chiesa

Con la fine della prima fase consistente nell'allargamento del marciapiede su Via Emilia e nella predisposizione della nuova mobilità, prende corpo l’intervento di riqualificazione dell’incrocio delle Celle.

Un intervento di viabilità nel quadro del progetto di fluidificazione dell’asse mediano della città meglio conosciuto come “Fila dritto” – già dall’inizio lavori il semaforo che regolava l’intersezione via Emilia – via Popilia - via dei Cipressi  è stato spento – ma di grande rilevanza simbolica per essere uno dei luoghi storici e identitari di Rimini. Qui si diramavano le due consolari che partendo dalla romana Ariminum portavano verso nord attraverso la via Emilia e la via Popilia; qui fu istituito nei primi anni dell’ ‘800 il primo Campo Santo dove ancora oggi insiste il cimitero civico e monumentale della città; qui fu il teatro in cui nel 1831 si svolse celebre “Battaglia delle Celle”, in cui i patrioti italiani si scontrarono con l’esercito austriaco.

L’intervento si caratterizza dunque per essere un vero e proprio intervento di riqualificazione con la creazione davanti alla chiesa di una nuova piazza di 1200 di mq arricchita di aiuole verdi piantumate con tappezzanti. Previste per l’arredo della piazza, che diverrà un vero e proprio nuovo luogo di socializzazione, sedute e pedane appositamente disegnate in metallo verniciato “corten” e “legno marino”, con inserimenti di alberature al loro interno; la creazione di pannelli esplicativi per valorizzare l’identità del luogo ed anche con il rifacimento del sistema di raccolta fognario e dell’impianto della pubblica illuminazione utilizzando corpi illuminanti di pregio.

Dopo la realizzazione della nuova aiuola lato Via Delle Piante, i lavori sono ora concentrati sulla seconda fase che prevede, con la posa dei sottoservizi, la sistemazione del piazzale antistante la chiesa a cui farà seguito la realizzazione della rotatoria lungo la via Emilia e dello spartitraffico. Concluderà l’intervento, iniziato tre settimane fa – 150 giorni la sua durata contrattuale –, la fase di riqualificazione di tutta l’area a ridosso delle attività commerciali e residenziali.

< Articolo precedente Articolo successivo >