Martedý 18 Maggio23:43:48
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Quarant'anni fa lo storico risultato del riminese Alfio Vandi al Giro d'Italia, i suoi ricordi. Mercoledì la tappa in Romagna

ASCOLTA L'AUDIO
Attualità Rimini | 16:13 - 16 Maggio 2017 Quarant'anni fa lo storico risultato del riminese Alfio Vandi al Giro d'Italia, i suoi ricordi. Mercoledì la tappa in Romagna

Mercoledì 17 maggio è attesa la Carovana del Giro d'Italia in Romagna, nei suggestivi paesaggi appenninici. Tra le 14.48 e le 15.07 i ciclisti affronteranno il passaggio al Corniolo, proseguiranno sulla Bidentina fino a Santa Sofia, da qui al Passo del Carnaio. A Bagno di Romagna primo passaggio tra le 15.43 e le 16.10, a seguire la competizione si snoderà su tratti molto noti anche agli appassionati riminesi: Verghereto e le Balze. Tra le 16.54 e le 17.30 il vincitore e il gruppo di testa saranno attesai al traguardo di Bagno di Romagna. Un percorso di salite particolarmente impegnative, in zone molto care a un campione indimenticato delle due ruote, Marco Pantani. 


E a proposito di campioni, proprio nel 2017 ricorre il 40esimo anniversario dello storico risultato conseguito al Giro d'Italia da un'eccellenza del territorio riminese: Alfio Vandi, quarto nel 1977, un anno dopo aver vinto la classifica giovani (Vandi è stato il primo ciclista a scrivere il proprio nome nell'albo). Nel suo palmares, tra il 1975 e il 1981, ci sono anche una Coppa della Pace, il Giro del Veneto, una tappa della Tirreno-Adriatico, la Milano-Torino, il Giro della Provincia di Reggio Calabria, la coppa Placi e la Cronoscalata della Futa. Oltre a presentarsi al via a dodici edizioni del Giro d'Italia, Vandi ha partecipato due volte al Tour de France, due volte alla Liegi-Baston-Liegi e a un giro delle Fiandre. Nove invece le partecipazioni alla Milano-Sanremo. Nella carriera in sella alle due ruote, Vandi ha avuto la soddisfazione anche di difendere i colori azzurri al mondiale di ciclismo del 1981, tenutosi a Praga. 


"Nel 1977 sono arrivato quarto, ma considerato che il vincitore è stato Pollentier, poi beccato all'antidoping nel Tour de France, potrei dire che sono salito sul podio", confida Alfio Vandi, intervistato da Riccardo Giannini.

Ascolta Alfio Vandi cliccando sul pulsante audio.

ASCOLTA L'AUDIO
< Articolo precedente Articolo successivo >