Lunedý 17 Maggio14:09:39
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Da San Leo a San Marino, escursionisti in difficoltà: ma si tratta di spettacolari esercitazioni

Attualità San Leo | 16:08 - 08 Maggio 2017 Da San Leo a San Marino, escursionisti in difficoltà: ma si tratta di spettacolari esercitazioni

Giorni di addestramento intensivo per il Soccorso Alpino Emilia Romagna. Giovedì, venerdì e sabato i volontari della stazione Monte Falco sono stati impegnati in sessioni di addestramento tecnico avanzato e simulazioni di soccorso in falesia con location itineranti che hanno interessato la Repubblica di San Marino e il paese di San Leo. La giornata di giovedì è stata dedicata alla formazione tecnica delle locali squadre SAER e della Polizia Civile, Guardia di Rocca e Gendarmeria di San Marino, in virtù dell’accordo di cooperazione firmato quest’anno dalle parti, mentre le successive giornate sono state dedicate a simulazioni di soccorso in casi particolarmente complesse, con utilizzo di tecniche e presidi di ultima generazione. Gli addestramenti hanno visto la partecipazione di varie qualifiche: tecnici di elisoccorso, tecnici, operatori, medici ed infermieri, sotto la supervisione di istruttori regionali, diretti da guide alpine con qualifica di istruttori nazionali della scuola tecnici CNSAS. Molto scenografici i simulati operati con recuperi e stabilizzazioni di pazienti in falesia, con elevati gradi di difficoltà, soprattutto quello che ha interessato la via Maestri della Rupe di San Leo. Su un altro fronte, contemporaneamente, alcuni volontari erano impegnati della formazione sanitaria in Valsamoggia (BO) per un corso teorico pratico di qualifica sulla gestione del paziente traumatizzato, tenuto dai Medici ed Infermieri Istruttori Nazionali e regionali della scuola Medici Alpini CNSAS. Tutto improntato ad un continuo perfezionamento ed aggiornamento delle tecniche di soccorso tecnico-sanitario in ambiente impervio ed ostile.

< Articolo precedente Articolo successivo >