Giovedý 04 Marzo09:56:57
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Bestemmiò in Chiesa e fu arrestato due volte in 48 ore: iraniano si arrampica sul tetto del carcere e minaccia suicidio

Cronaca Rimini | 18:21 - 29 Aprile 2017 Bestemmiò in Chiesa e fu arrestato due volte in 48 ore: iraniano si arrampica sul tetto del carcere e minaccia suicidio

Sale ancora al proscenio della cronaca un 48enne iraniano, affetto da problemi psichici, che a gennaio era stato protagonista di un blitz alla Chiesa dei Servi di Rimini: aveva preso il microfono in mano e pronunciato due sonore bestemmie. Nelle successive 24 ore era stato arrestato due volte; venerdì, in carcere, ha dato nuovamente in escandescenze. Questa volta, durante l'ora di aria, si è addirittura arrampicato sul tetto dei Casetti di Rimini. Qui sopra ha iniziato a delirare, minacciando di buttarsi nel vuoto, a circa 15 metri di altezza. Le guardie penitenziarie hanno prima cercato di mediare, poi sono entrate in azione, afferrando l'uomo e mettendolo al sicuro. Il 48enne era stato ricoverato in una struttura sanitaria, prima di tornare in carcere.

< Articolo precedente Articolo successivo >