Mercoledė 03 Marzo06:06:44
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

VIDEO: Basket Rimini, il bilancio è positivo e il futuro sarà verde. Zampolini: 'siamo più che soddisfatti'

Sport Rimini | 08:22 - 28 Aprile 2017

Un pizzico di rammarico per aver sfiorato i play-off ma, nel complesso, la stagione è stata più che positiva. E’ quanto affermato in coro dai rappresentanti del Basket Rimini, dirigenti e componenti della squadra, che ieri hanno tracciato un bilancio del campionato di Serie B appena conclusosi, sabato scorso, con il successo corsaro sul parquet di Giulianova. Nono posto finale per i Crabs, a soli quattro punti dall’ottava piazza occupata da Sant’Elpidio che avrebbe significato proseguire la stagione. Niente male per una formazione giovanissima e partita, lo scorso agosto, tra lo scetticismo generale e il timore la rosa non fosse adeguata per disputare un campionato impegnativo come quello di B. “Questa squadra si è salvata con grande tranquillità e ha sfiorato i play-off, ribaltando sul campo i pronostici poco lusinghieri della vigilia – ha affermato il presidente Domenico Zampolini -. Abbiamo richieste per tanti nostri giocatori, i nostri Under20 si sono messi in mostra nelle finali nazionali di Roseto, dunque siamo più che soddisfatti. Il futuro? La linea rimarrà la stessa. Puntare su una rosa giovane, far giocare i nostri ragazzi e valorizzarli”. Sulla stessa lunghezza d’onda l’allenatore in seconda Renzo Galli. “Gli obiettivi sono stati raggiunti ampiamente, i nostri giovani sono cresciuti tantissimo e hanno diverse richieste. Abbiamo anche sempre schierato tre giovani nati e cresciuti a Rimini come Pesaresi, Meluzzi e Aglio che hanno disputato una grande stagione. In ultimo, ma non meno importante, abbiamo saputo reagire alle difficoltà incontrate. Un gruppo simile non è facile trovarlo”. E’ stata poi la volta di Charlie Foiera,  42 anni a settembre ma con una grinta e un entusiasmo da ragazzino. “Abbiamo realizzato un mezzo miracolo – ha esordito il centro biancorosso -. Ad agosto pronosticavano avremmo vinto al massimo due gare in tutta la stagione e invece, a dicembre, eravamo in piena zona play-off giocando, tra le altre cose, un grande basket. Abbiamo poi saputo venir fuori da un periodo difficile e chiuso nel migliore dei modi una stagione molto positiva. Il mio futuro? Lo valuteremo insieme, da parte mia vorrei continuare a indossare questa canotta, a Rimini mi sento a casa”.  

< Articolo precedente Articolo successivo >