Lunedý 01 Marzo05:07:59
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

800 euro spariti dalla cassa, gestore di un locale di Riccione accusa una dipendente e il suo compagno

Cronaca Rimini | 07:29 - 25 Aprile 2017 800 euro spariti dalla cassa, gestore di un locale di Riccione accusa una dipendente e il suo compagno

E' accusata di aver rubato 800 euro dal registratore di cassa di un locale di Riccione, in complicità con il compagno. Si è tenuta lunedì una nuova udienza del processo che vede imputati per furto una 35enne di origine rumena, residente nella Perla Verde, e un 50enne sammarinese, che è tutt'ora latitante: sul suo capo infatti c'è una condanna definitiva per il reato di bancarotta fraudolenta, al termine di indagini su una società sammarinese della quale è risultato amministratore di fatto. I fatti risalgono all'estate del 2015. Il gestore del locale riccionese, un riminese già responsabile della gestione di alcuni alberghi, ha presentato denuncia allegando screenshot delle riprese delle telecamere, che mostrano la giovane, soldi in mano. La difesa degli imputati contesta la ricostruzione dei fatti del querelante: il compagno della ragazza era socio occulto del riminese, subentrato a un gruppo di imprenditori del Sud Italia. Lei stava semplicemente contando gli incassi del locale in cui lavorava: a tenere la contabilità era il suo compagno. Quei soldi erano spariti, secondo la denuncia. Il giudice dovrà ora far luce sulla vicenda, che è sfociata nel fallimento del locale: il processo è stato aggiornato a ottobre e nella prossima udienza sarà sentito come testimone un altro dipendente che dovrà spiegare il funzionamento della gestione della cassa.

< Articolo precedente Articolo successivo >