Giovedý 25 Febbraio17:32:45
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Rimini, nel 2016 incassati 8,5 milioni di euro dalle multe. Più della metà investiti in manutenzione strade

Attualità Rimini | 13:28 - 18 Aprile 2017 Rimini, nel 2016 incassati 8,5 milioni di euro dalle multe. Più della metà investiti in manutenzione strade

Anche per il 2016 l’Amministrazione Comunale di Rimini ha reinvestito nella manutenzione e nella sicurezza delle strade risorse economiche superiori a quanto disposto dalla legge per le somme incamerate attraverso infrazioni al Codice della Strada. 

Degli 8,5 milioni di euro incassati nel 2016, una percentuale molto più alta del 50 per cento fissato dal Codice della Strada è stata reimpiegata in interventi, lavori, realizzazione di percorsi ciclopedonali, provvedimenti riguardanti l’incremento della sicurezza sulle strade del territorio comunale. Il dato definitivo sarà pronto nei prossimi mesi ma già oggi, dalle prime proiezioni, scaturisce come la percentuale si eleverà sino a un numero non inferiore al 70 per cento, confermando il Comune di Rimini tra i primissimi in Italia per tali, specifici impieghi. Quello della sicurezza stradale è un obiettivo strategico per qualsiasi amministrazione comunale, suffragato a Rimini da alcuni dati particolarmente importanti: nel 2016 si è registrato un calo del numero di incidenti stradali, dei feriti e delle vittime rispetto all’anno precedente. Non solo, ponendo un raffronto su un arco temporale più ampio, si registra come in dieci anni (2006/2016) i sinistri a Rimini siano passati da 2.080 a 1.833 (- 247), i feriti da 2.003 a 1.227 (- 776), le vittime da 14 a 5 (- 9). Il tasso di lesività si è ridotto di un terzo.


L’articolo 208 del Codice della strada prevede un reinvestimento di almeno il 50% delle risorse accertate in settori specifici, per consentire corsi d'educazione stradale, il miglioramento della circolazione sulle strade, il potenziamento e miglioramento della segnaletica, la realizzazione di interventi a favore della mobilità ciclistica e della sicurezza stradale, in particolare a tutela degli utenti deboli.


 “Una prescrizione di cui condividiamo gli obiettivi – sottolinea l’assessore al Bilancio Gian Luca Brasini – a cui dunque non solo adempiamo, ma sosteniamo elevandone la soglia, consapevoli dell’importanza di investire in particolare sulla manutenzione diffusa delle infrastrutture stradali, così da aumentarne la sicurezza”. 

< Articolo precedente Articolo successivo >