Venerd́ 26 Febbraio04:12:19
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

La storia che ha commosso tutta Rimini: consegnato a Valeria il cucciolo Simba

Attualità Rimini | 13:16 - 14 Aprile 2017 La storia che ha commosso tutta Rimini: consegnato a Valeria il cucciolo Simba

Circa un mese fa, esattamente il 6 marzo 2017, l’Istituto Oncologico Romagnolo ha lanciato una campagna di solidarietà in risposta al desiderio di una bambina, Valeria, che affetta da leucemia e ricoverata per le cure presso l’Ospedale Infermi di Rimini ha chiesto alla madre e alla Responsabile del Reparto di Oncoematologia Pediatrica, dott.ssa Roberta Pericoli, un amico per far fronte con più coraggio e determinazione agli effetti collaterali del suo percorso di guarigione. Il sogno della piccola era quello di avere un cane, un cucciolo che lei stessa e la famiglia avevano individuato, un barboncino toy ribattezzato Simba: “un nome che mi ricorda un personaggio forte e coraggioso”, si legge nella lettera che ha scritto la ragazzina di suo pugno.
 
Sebbene solitamente non sia abitudine dello IOR assecondare le richieste di persone singole, preferendo mettere a disposizione gratuitamente servizi ed attività di utilità generale per la totalità dei pazienti romagnoli, questa volta abbiamo deciso che l’appello di Valeria non poteva rimanere inascoltato. L’Istituto si è fatto dunque promotore di un’autentica gara di solidarietà che aveva un duplice obiettivo: in primis, quello di esaudire il sogno della bambina acquistando Simba; in secondo luogo, quello di mettere a disposizione eventuali eccedenze per i fondamentali progetti di assistenza dell’Oncoematologia Pediatrica dell’Ospedale Infermi di Rimini, di modo che tutti i piccoli pazienti potessero in qualche modo beneficiare di questa campagna straordinaria.

Ebbene, a poco più di un mese di distanza, si può tranquillamente affermare che l’iniziativa è stata un autentico successo. Ben trentadue donatori hanno risposto all’appello: sebbene per la maggior parte siano persone del comprensorio riminese, la gara di solidarietà si è allargata oltre i confini romagnoli estendendosi da Carpi fino a Pesaro. Alla fine, la cifra raccolta ha superato il valore dell’acquisto di Simba: saranno 1.935 gli euro che lo IOR metterà a disposizione dei progetti dell’Oncoematologia Pediatrica dell’Ospedale Infermi di Rimini, un reparto che l’Istituto sostiene già attivamente garantendo il fondamentale lavoro della psiconcologa Samanta Nucci.
 
Ma quel che forse è ancor più importante è che, dopo poco più di un mese, Valeria ha potuto abbracciare il suo Simba: non solo un nuovo amico a quattro zampe, ma un formidabile alleato nel suo percorso di cura. A consegnare alla piccola il cane ci ha pensato proprio la dott.ssa Nucci nel corso di una breve ma intensa, toccante cerimonia rigorosamente privata avvenuta nella mattinata di venerdì 14 aprile. “Mi è già passata la febbre”, è stato il significativo commento della piccola, alle prese con una sessione di cure che gli procura fastidiosi effetti collaterali, sottolineando in questo modo quanto sia potente il sostegno del cucciolo. “E’ stato un momento davvero commovente – afferma il Direttore Generale IOR, Fabrizio Miserocchi – vedere gli occhi della piccola che si illuminano vedendo finalmente esaudito il suo desiderio è il premio migliore per i nostri sforzi. Siamo riusciti nell’intento, dichiarato ad inizio campagna, di permettere a Valeria di poter festeggiare la Pasqua assieme alla sua famiglia e al suo nuovo amico. Ci tengo a ringraziare i tanti donatori che hanno partecipato alla campagna: la generosità del territorio riminese, ma non solo, è stata sorprendente. Pur non essendo per noi una iniziativa usuale ci siamo lasciati travolgere dalla forza di questa ragazzina: speriamo in questo modo di aver dato un piccolo contributo al percorso di guarigione di Valeria, che potrà affrontare con rinnovato spirito le terapie necessarie a farla tornare alla vita di tutti i giorni, con un amico in più”.
 
 

< Articolo precedente Articolo successivo >