Venerdì 26 Febbraio04:09:56
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Riccione: al lavoro per la nuova cartolina dei 100 anni della città. Club di Prodotto motore del rilancio turistico

Attualità Riccione | 12:47 - 14 Aprile 2017 Riccione: al lavoro per la nuova cartolina dei 100 anni della città. Club di Prodotto motore del rilancio turistico

“Riccione nel 2022 compirà 100 anni, un traguardo che intendiamo tagliare rilanciando la città dei cento turismi. Sportivi in particolare. Siamo la capitale dei Club di Prodotto, una realtà straordinaria di cui la prossima amministrazione comunale dovrà essere primo interlocutore e grande sostenitore, per riaffermare quel lavoro di squadra tra pubblico e privato indispensabile per rimettere in moto la nostra principale economia”. Il candidato sindaco Sabrina Vescovi ha voluto organizzare un primo incontro - giovedì pomeriggio nella sede del comitato elettorale, presente l'assessore regionale Andrea Corsini - per presentarsi ai Club di Prodotto e cominciare a parlare insieme di "nuove politiche regionali sul turismo, promozione del territorio e innovazione del prodotto". Un confronto in cui tra gli operatori ha subito ripreso forza l'idea di costruire una vera e propria una rete d'impresa tra Club. "Siamo in un momento di grande trasformazione - ha sottolineato Corsini, soffermandosi sulla nuova legge regionale per il turismo e sull’istituzione della Destinazione Romagna – Ma anche di grandi occasioni. E per coglierle servono persone capaci, all'altezza della sfida dei nostri tempi". Corsini ha anche anticipato che la Regione sta predisponendo una legge con importanti risorse, circa 70 milioni di euro, per finanziare interventi di riqualificazione urbana particolarmente significativi. Una delle tante opportunità di cui Sabrina Vescovi, non appena eletta, intende subito rimettersi a caccia: “Riallacceremo tutti i rapporti istituzionali interrotti dall'amministrazione Tosi.

Dobbiamo uscire dall'isolamento in cui ci ritroviamo per dare sostanza ai nostri progetti. Lo faremo attraverso un programma che distingue azioni di pronto intervento, le prime dieci decisioni di giunta le chiamo io, su cui poi innestare interventi a più lungo termine. Tra le tante idee in cantiere, per esempio, stiamo studiando un’operazione di videomapping sul Savioli Spiaggia, oggi un rudere in abbandono, per farlo tornare a essere, in una chiave artistica, un luogo della nostra identità. Ma la zona porto avrà poi bisogno di un più complesso e ragionato restyling, perché possa diventare la nostra cartolina”.

“Dobbiamo tornare a investire sulle infrastrutture, ricostruire eventi d’appeal, destagionalizzare la spiaggia con eventi sportivi e mare d’inverno. Uno scatto in avanti essenziale questo. C’è davvero tanto lavoro da fare - continua Sabrina - Ma la priorità è rimettere in moto una città che oggi purtroppo si ritrova ferma e

senza alcuna progettualità, senza una prospettiva”. Tema critico, strettamente intrecciato al turismo e richiamato da un po’ tutti gli operatori dei Club di Prodotto, quello della mobilità. “L’affronteremo su più livelli – continua il ragionamento Sabrina – Andranno ripresi i rapporti con l’aeroporto, se vogliamo spingere sull’internazionalizzazione. Mentre in ambito di trasporto pubblico locale chiederemo che il Trc possa avere anche corse dirette Rimini-Riccione, per agganciarci più velocemente via treno a un hub strategico come Bologna”.

Quanto al bilancio, chiosa il candidato sindaco di Pd, Immagina Riccione e SiAmo Riccione, non c’è spazio per le promesse demagogiche: "Con i trasferimenti da parte dello Stato ormai azzerati, la tassa di soggiorno - mette in chiaro Sabrina - è oggi un’entrata essenziale per la finanza locale. Si potrà valutare qualche correzione al regolamento ma non possiamo certo pensare di eliminarla".

< Articolo precedente Articolo successivo >