Mercoledý 03 Marzo13:00:29
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Rimini e Bologna insieme per la promozione del turismo e dell'eccellenza enogastronomica locale

Turismo Rimini | 12:01 - 05 Aprile 2017 Rimini e Bologna insieme per la promozione del turismo e dell'eccellenza enogastronomica locale

Rimini stringe una partnership con Bologna e il Progetto Fico per la valorizzazione del patrimonio culturale e delle eccellenze enogastronomiche della via Emilia. Nell’ultima seduta la Giunta comunale ha approvato uno schema di accordo di collaborazione tra Comune di Rimini, Comune di Bologna, Fondazione FICO (che si occupa di promuovere modelli di produzione agricola  sostenibili, l'educazione alimentare e il consumo consapevole con particolare riferimento alla cultura italiana) e Eatalyworld “per la valorizzazione e la promozione del territorio e della cultura ad esso collegata”. Obiettivo dell’accordo è quello di sviluppare in maniera congiunta una serie di iniziative di promozione turistica su ambiti prioritari, a partire dal cibo, oltre al cinema, la musica, l’arte, il benessere, seguendo le vocazioni del territorio. 

L’accordo, che non prevede esborsi economici da parte dell’Amministrazione Comunale, avrà validità fino al 31 dicembre 2019 e prevede la definizione di un piano di attività di promozione turistica redatto su base annuale.

Il progetto Fico è la conferma del ruolo di leader dell’Italia nel campo dell’alimentazione e del cibo e della centralità della via Emilia nel settore del turismo enogastronomico – sottolinea il sindaco Andrea GnassiQuesto progetto inoltre testimonia come attraverso sinergie e politiche di promozione turistica di sistema, lasciando alle spalle campanili e individualismi, sia possibile puntare a conquistare il mercato internazionale. FICO nasce a Bologna, ma è un progetto che ha un enorme potenziale per Rimini, dove già da tempo abbiamo iniziato a investire sul food, sulla cultura e sulla filiera del cibo. Non a caso siamo la prima città a sottoscrivere un accordo con FICO, protocollo che servirà a delineare azioni di collaborazione e promo commercializzazione e predisporre pacchetti turistici comuni, anche attraverso un indispensabile rafforzamento dei collegamenti tra Bologna e la riviera. Il nostro territorio può rappresentare la piattaforma di soggiorno per i milioni di potenziali visitatori, soprattutto stranieri, che nel prossimo futuro visiteranno FICO”.

< Articolo precedente Articolo successivo >