Sabato 27 Febbraio17:01:25
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Cucina sociale sequestrata, Casa Gallo fa un presidio davanti alla stazione della Guardia Forestale

Attualità Rimini | 08:41 - 05 Aprile 2017 Cucina sociale sequestrata, Casa Gallo fa un presidio davanti alla stazione della Guardia Forestale

'Nessuno può toglierci il diritto di mangiare e di vivere una vita degna anche se siamo poveri'. È l’appello con cui Casa don Gallo dà appuntamento al presidio di giovedì alle ore 14.30 davanti alla stazione locale dei carabinieri Guardia Forestale in via Roma. Abbiamo appreso, spiegano gli attivisti in una nota, che risistemare una casetta di 3 mq lasciata all’abbandono per realizzare una Cucina Sociale e far si che persone senza casa, tutte vittime del sistema economico neoliberista, che vivono attivamente l’esperienza di Casa Andrea Gallo possano autonomamente prepararsi da mangiare è considerato “abuso edilizio”. Crediamo sia vergognoso l’accanimento istituzionale ad ogni livello contro l’esperienza di Casa Andrea Gallo e i suoi abitanti, persone che non chiedono altro che un posto dove stare per ricominciare a vivere una vita “normale”, persone abbandonate dalle istituzioni, fino al punto in cui da quelle stesse istituzioni vengono private della semplice e “normale” possibilità di poter cucinare, avere quindi restituita la libertà di poter decidere autonomamente cosa e quando mangiare senza dover continuare ad essere costretti a dipendere dalla carità gerarchizzata e allineata con il Sistema.

< Articolo precedente Articolo successivo >