Giovedý 09 Aprile00:27:48
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

C'è una cicatrice sullo zigomo, primi responsi dall'autopsia sul cadavere nella valigia al porto di Rimini

Cronaca Rimini | 07:59 - 29 Marzo 2017 C'è una cicatrice sullo zigomo, primi responsi dall'autopsia sul cadavere nella valigia al porto di Rimini

Emergono dettagli dall'autopsia della donna ritrovata nella valigia nel porto di Rimini. Dovrebbe avere circa 30 anni, con tratti somatici orientali, con una cicatrice sul viso, sotto l'occhio sinistro. Era alta 1.73 e, al momento del ritrovamento, pesava 35 kg ed era in uno stato di estrema denutrizione. Probabilmente soffriva di anoressia, o ne aveva sofferto in passato, e non si depilava da tempo. In contrasto con questa mancanza di attenzione verso se stessa, la sua dentatura è apparsa invece perfetta e curata.

Una delle ipotesi è che possa essere stata segregata per molto tempo e che il suo aguzzino abbia deciso poi di liberarsi del cadavere.

Le forze dell'ordine proseguono le indagini: sono state acquisite le immagini delle telecamere di sorveglianza nella zona del ritrovamento. Sull'episodio il sostituto procuratore Ercolani ha aperto un fascicolo per omicidio e maltrattamenti.