Mercoledì 03 Marzo12:59:12
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Se nessuno si occupa di piccola manutenzione, alla scuola di Santarcangelo ci pensano i volontari

Attualità Santarcangelo di Romagna | 17:38 - 28 Marzo 2017 Se nessuno si occupa di piccola manutenzione, alla scuola di Santarcangelo ci pensano i volontari

Piccoli interventi di manutenzione, verniciatura e abbellimento degli spazi alla scuola dell’infanzia Flora: queste le attività che svolgeranno i volontari del nuovo gruppo Ci.Vi.Vo. di Santarcangelo con il progetto “La scuola è una casa dov’è bello abitare” approvato dalla Giunta comunale nelle scorse settimane. Dopo oltre due anni dalla sua attivazione, continuano ad aumentare i cittadini che aderiscono a progetto “Civico Vicino Volontario” mettendo a disposizione parte del proprio tempo libero per iniziative a favore della comunità.
 
Il progetto “La scuola è una casa dov’è bello abitare”, che è in attesa del parere favorevole del Dirigente Scolastico, viene proposto da una decina di genitori e nonni per la manutenzione della scuola d’infanzia Flora. L’iniziativa nasce con l’obiettivo di prendersi cura di questo spazio vivo e vissuto dai bambini per migliorare e rendere piacevole l’esperienza di “abitare” la scuola. Allo stesso tempo, l’azione collettiva dei volontari fornisce ai bambini un esempio educativo di rispetto e di collaborazione per la valorizzazione dei beni comuni.
 
Più nello specifico, genitori e nonni si occuperanno di piccole manutenzioni e opere di abbellimento degli spazi interni ed esterni della scuola, dalla verniciatura di alcune strutture di gioco e dei muri interni dell’edificio, alla sistemazione del giardino e di altre attività di supporto, anche ludico/creativo. Come per ogni progetto Ci.Vi.Vo., il Comune di Santarcangelo stipulerà un’apposita convenzione, fornirà la copertura assicurativa per i volontari e metterà a loro disposizione strumenti, attrezzature e materiali necessari alle attività di manutenzione.
 
L’iniziativa “La scuola è una casa dov’è bello abitare” va ad aggiungersi ai diversi progetti Ci.Vi.Vo. a cui hanno aderito già tanti cittadini che impiegano parte del loro tempo libero per iniziative a favore della comunità: mantenere pulite le aree verdi, eseguire piccoli interventi di manutenzione, pulire strade, piazze o parchi, aiutare persone anziane o disabili, promuovere attività di aiuto scolastico e ludico-ricreative. Possono far parte dei gruppi Ci.Vi.Vo. le associazioni di volontariato e onlus, i comitati o i gruppi di cittadini, nonché le persone singole di età non inferiore ai 18 anni.

< Articolo precedente Articolo successivo >