Domenica 28 Febbraio03:49:34
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

‘Fiutato’ dal cane antidroga con 10 grammi di eroina: arrestato 23enne

Cronaca Rimini | 11:32 - 25 Marzo 2017 ‘Fiutato’ dal cane antidroga con 10 grammi di eroina: arrestato 23enne

Non è sfuggito all’infallibile fiuto di “Donny”, il cane antidroga e antivaluta della Guardia di Finanza di Rimini ed è finito in manette nella serata di venerdì: si tratta di un 23enne, pesarese, senza fissa dimora, arrestato con l’accusa di detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti. I finanzieri stavano pattugliando la zona della stazione ferroviaria e proprio nel sottopasso il giovane, vistosi scoperto, ha cercato di disfarsi di un involucro in plastica e ha cambiato direzione tentando di allontanarsi.
 
I Finanzieri hanno immediatamente recuperato l’involucro, contenente 10 grammi di eroina, e inseguito il giovane, subito fermato ed identificato.
Considerata la flagranza e, tra l’altro, anche i precedenti specifici del 23enne, già noto alle Forze dell’Ordine, è scattato per lui l’arresto.
 
Dall’inizio dell’anno le attività di controllo del territorio da parte delle Fiamme Gialle sono state intensificate in tutta la provincia, con l’identificazione e il controllo di 150 persone e 82 autoveicoli, nelle aree di maggiore aggregazione e presso i caselli autostradali, le Stazioni Ferroviarie e l’ Aeroporto;  sinora i controlli hanno consentito di individuare 14 persone sorprese con sostanze stupefacenti, di cui 2 tratte in arresto a Rimini centro, 2 denunciate all’A.G. a piede libero e altre 10 segnalate alle competenti Prefetture per detenzione di modica quantità di droga.
 
Le attività di contrasto ai traffici illeciti stanno riguardando anche la movimentazione transfrontaliera di valuta, soprattutto all’Aeroporto “Federico Fellini”, controlli effettuati insieme ai Funzionari dell’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli di Stato, che nel mese di febbraio scorso, anche grazie al fiuto di “Donny”, hanno portato ad individuare e verbalizzare un viaggiatore straniero  che deteneva 16.000 euro in contanti, importo superiore alla soglia massima consentita dalla legge.
 

< Articolo precedente Articolo successivo >