Mercoledý 03 Marzo04:04:21
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Aggressione di Marina Centro, convalidato l’arresto: il 30enne ha agito in preda a un delirio psichico

Cronaca Rimini | 09:19 - 25 Marzo 2017 Aggressione di Marina Centro, convalidato l’arresto: il 30enne ha agito in preda a un delirio psichico

Interrogato dal giudice ha fornito frasi sconnesse, frutto di un evidente disagio psichico, sembra inoltre che abbia agito sotto l’effetto di cocaina: per Valerio Amato, 30 anni, originario di Roma, che ha prima accoltellato poi investito un 25enne nigeriano, potrebbe esser chiesta una perizia psichiatrica. Intanto  Il giovane nigeriano  è stato operato e ora è ricoverato in rianimazione, in condizioni stazionarie, intubato e la prognosi resta riservata. Amato è piantonato  nel reparto di psichiatria. Il trentenne in aula si è espresso facendo trapelare una sorta di delirio paranoico, come se si sentisse oppresso e minacciato, ha detto di aver agito per difendere sé e il padre. Secondo il suo racconto inoltre non era sua intenzione investire il nigeriano, in realtà sarebbe stato lui a gettarsi contro l’auto.
Un quadro che allontana dall’ipotesi di motivazioni razziste, sembra che il trentenne abbia avuto già un ricovero in Trattamento Sanitario Obbligatorio in passato. Il Gip Fiorerlla Casadei ha convalidato l’arresto.

< Articolo precedente Articolo successivo >