Venerdì 05 Marzo01:59:02
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Rischi, sicurezza, prevenzione, informazione: in piazzale Boscovich arriva EmergeRimini 2017

Attualità Rimini | 08:40 - 24 Marzo 2017 Rischi, sicurezza, prevenzione, informazione: in piazzale Boscovich arriva EmergeRimini 2017

Esercitazioni in mare e a terra, attività didattiche, esposizione di mezzi e attrezzature usate dalla protezione civile, lo “street food” romagnolo preparato dai volontari del riminese (ne sono mobilitati quasi 300).  E’ “EmergeRimini 2017” in programma sabato 25 e domenica 26 marzo nel piazzale del porto Canale di Rimini (Largo Boscovich) e sulla spiaggia libera: una manifestazione, alla sua terza edizione, organizzata dal Coordinamento delle associazioni di volontariato per la Protezione civile di Rimini, insieme a tutte le componenti istituzionali del sistema regionale per trasmettere ai cittadini una corretta cultura del rischio e mostrare quali sono i comportamenti più adeguati da adottare se ci si trova, purtroppo, a dovere fronteggiare un terremoto, un’alluvione o un’ingressione marina, un incendio boschivo, un naufragio. Un’occasione anche per rafforzare la sinergia tra le diverse realtà del sistema di protezione civile regionale. L’Area Romagna (Ambito di Rimini) dell’Agenzia per la Sicurezza territoriale e la Protezione civile si occupa, accanto alla Prefettura, del coordinamento istituzionale dell’iniziativa.

Volontari per un giorno cercasi”: un’attenzione particolare sarà rivolta a bambini e ragazzi che, durante questa grande festa della protezione civile, potranno vivere dal vero esperienze simulate di emergenza ambientale e di soccorso alla popolazione: vedere all’opera i cani delle squadre cinofile alla ricerca di dispersi, osservare come funziona una motopompa che svuota un ambiente allagato, avvistare un fuoco e spegnerlo con l’estintore, giocare a fare i piccoli soccorritori. Il tutto accompagnati dalla mascotte “Civilino” che, assieme ai volontari, farà anche salire i piccoli curiosi sui mezzi in esposizione. E alla fine consegnerà loro l’attestato di volontario per un giorno. Acquistando poi le specialità romagnole allo stand gastronomico gestito dai volontari, anche i genitori potranno contribuire a finanziare progetti locali.

Il programma comprende diverse dimostrazioni, sia sul mare che sulla terraferma, anche con il coinvolgimento degli elicotteri del sistema regionale di protezione civile. Nelle varie esercitazioni pratiche quali soccorsi e ricerche in mare, anche sottomarine, individuazione di persone disperse, simulazioni sul rischio idraulico, idrogeologico, sismico e di incendio di bosco, sono coinvolte le unità cinofile, le squadre di intervento per il rischio idrogeologico e idraulico, quelle esperte dell’antincendio boschivo, gli operatori del soccorso alpino e i volontari nautici e sommozzatori.

I mezzi e le attrezzature esposte sono messi a disposizione da Capitanerie di porto, Guardia costiera, Croce rossa italiana, Aeronautica militare, Corpo forestale dello Stato, Polizia di Stato, Carabinieri e Guardia di Finanza, Comune e Provincia di Rimini, Arpae.

< Articolo precedente Articolo successivo >