Venerd́ 05 Marzo08:20:49
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Nigeriano pestato a sangue a Rimini, l'aggressore ha urlato pesanti insulti razzisti: testimoni confermano

Cronaca Rimini | 15:42 - 23 Marzo 2017 Nigeriano pestato a sangue a Rimini, l'aggressore ha urlato pesanti insulti razzisti: testimoni confermano

"Brutto negro di m....". Prima di picchiare, accoltellare e investire con l'auto il nigeriano di 25 anni, gli ha urlato frasi razziste sentite e poi riportate alla Polizia di Stato da diversi testimoni. Il 39enne romano ma residente a Rimini, precedenti per oltraggio e resistenza, è arrivato nei pressi del supermercato di via Trieste ieri verso le 19 in auto col padre. Quando ha visto il nigeriano, seduto davanti a un ristorante, l'ha insultato e poi preso a pugni e calci. Secondo la dinamica ricostruita dalla polizia quando lo straniero ha tentato di fuggire, è salito in auto, lo ha inseguito e investito. Poi sceso dall'auto pare l'abbia raggiunto sferrandogli una coltellata all'addome. È stato identificato dalla polizia, grazie ai testimoni, e pare non sia nuovo a scatti d'ira. Il nigeriano è arrivato in Italia sbarcando in Sicilia a settembre, poi è stato smistato dal cosiddetto hub di via Mattei a Bologna (non il progetto human ecosystems come erroneamente indicato in precedenza) e assegnato a Rimini.

< Articolo precedente Articolo successivo >