Marted́ 09 Marzo10:43:44
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Rincari taxi aeroporto: ‘Abbassiamo le tariffe, la differenza ai cittadini’. I tassisti ‘rilanciano’ ad AiRiminum

Attualità Rimini | 16:56 - 17 Marzo 2017 Rincari taxi aeroporto: ‘Abbassiamo le tariffe, la differenza ai cittadini’. I tassisti ‘rilanciano’ ad AiRiminum

Non si placa la polemica a Rimini sui rincari delle tariffe dei taxi da e per l'aeroporto Fellini e, dopo la denuncia di Federconsumatori, ad intervenire è la Cooperativa Taxi di Rimini. Motivo del contendere il pedaggio richiesto da AiRiminum con un incremento delle corse previsto dal 1 Aprile da 2 a 5 euro. "Se la richiesta di aumentare il pedaggio (carico e scarico) a 5 euro serve per andare in direzione dei clienti" ha dichiarato Stefano Pulazza Presidente di CoTaRi "vista la provocazione, rilanciamo abbassando il costo della corsa, a patto che però la differenza vada nelle tasche dei cittadini e non di AiRiminum". Dunque la controproposta dei tassisti è che la corsa per l'aeroporto, invece degli attuali 20 euro, possa scendere a 16/17 euro senza però dover pagare pedaggi a chi gestisce l'aeroporto. "All'aeroporto Marconi – sottolinea Pulazza - la tariffa si attesta tra i 14 ai 18 euro, ma i tassisti pagano solo 50 centesimi e solo per il carico dei passeggeri". In ogni caso, nonostante dal primo aprile scatti l'aumento del pedaggio da 2 a 5 euro, i taxi non ritoccheranno la tariffa per il Fellini. 

Dai tassisti arrivano poi le precisazioni, dopo l'accusa di Federconsumatori di essere il servizio più caro in Emilia Romagna . "Se si fa un'analisi dei costi superficiale può sembrare così - puntualizza Pulazza - infatti lo scatto di partenza a 4,80 è alto, ma è una scelta dovuta ad un territorio dispersivo come il nostro, con 15 km di lungomare ed un'entroterra che si apre a ventaglio. Molte volte per una corsa di due chilometri se ne devono percorre più del triplo. Questo giustifica lo scatto d'apertura più alto. Ma attenzione, abbiamo tariffe a base multipla dove al costo chilometrico vengono sommati vari supplementi che da noi sono più bassi. Tra questi c'è la sosta oraria che entra in ballo quando la vettura è ferma e quando avanza a meno di 20 km/h. Abbiamo penalizzato la corsa breve a beneficio di quella lunga e medio lunga. In più, per trasparenza e a tutela dei clienti, abbiamo messo in atto da anni tutta una serie di convenzioni con alberghi e Palas con tariffe bloccate."

Sul numero di licenze troppo esigue arriva la precisazione: "70 licenze per il comune di Rimini e 141 provinciali sono in linea perché si deve fare la media tra i picchi estivi di pochi mesi e il resto dell'anno, abbiamo elaborato uno studio e Rimini risulta perfettamente in linea con la media nazionale".

< Articolo precedente Articolo successivo >