Giovedý 25 Febbraio03:47:02
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Gemellaggio, Verucchio in Francia alla Festa Italiana: protagonista ballo liscio e piadina romagnola

Attualità Verucchio | 09:16 - 16 Marzo 2017 Gemellaggio, Verucchio in Francia alla Festa Italiana: protagonista ballo liscio e piadina romagnola

Partirà venerdì sera 17 marzo, la comitiva verucchiese per essere protagonista della Festa Italiana, sagra che si svolgerà questo fine settimana a Le Breuil, Comune della Borgogna francese gemellato da oltre 12 anni con Verucchio.
Il gruppo sarà composto dal Vicesindaco Alex Urbinati, da rappresentanti del costituendo Comitato per il Gemellaggio con Le Breuil Tiziano Anelli e l’ex Sindaco Sergio Giovagnoli e da ben 5 coppie di ballerini della Scuola “Scintille” di Villa Verucchio, che avranno il compito di allietare la serata di domenica 19 marzo nella quale il cibo italiano sarà protagonista indiscusso. Certamente non potrà mancare, come regina dell’evento, la nostra piadina romagnola che accompagnerà la nutrita schiera di salumi e formaggi obbligatoriamente italiani.
A fare da “antipasto” alla serata  ci saranno le tre  “azdore” verucchiesi Angela, Teresa e Gloria, impegnate sul palco ad impastare, stendere, farcire e cuocere la piadina innanzi a commensali attenti per catturare la creazione di questo nostro tipico cibo. Per tutta la serata, agli oltre 150 partecipanti previsti, verrà servita piada precotta offerta per l’occasione da Piadina Fabbri, con sede a San Leo ma di proprietà di un cittadino verucchiese.
Non sarà certamente difficile conquistare i palati degli intervenuti perché la zona in cui è ubicata la cittadina gemellata, vede la presenza di tantissimi italiani giunti oltralpe fin da giovani per lavorare prima nelle miniere, poi nella siderurgia e metallurgia di Le Creusot, centro industriale dove si è sviluppato e realizzato il progetto del TGV.
Oltre alla partecipazione alla serata ed agli incontri istituzionali, la rappresentativa avrà modo di visitare il sito archeologico gallico di Bibracte, noto a molti archeologi che hanno partecipato anche agli scavi villanoviani a Verucchio.
Il viaggio in terra francese è stato possibile grazie al contributo del Comune di Verucchio, allo sponsor “Piadina Fabbri” ed al fondamentale contributo dell’Ass. Circolo Ricreativo Culturale di Villa Verucchio, oltre che all’autofinanziamento dei partecipanti.

< Articolo precedente Articolo successivo >