Giovedý 04 Marzo22:04:55
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

San Leo, chiuso il ponte Valle di Sotto fosso di San Marino per lavori di messa in sicurezza

Attualità San Leo | 16:08 - 15 Marzo 2017 San Leo, chiuso il ponte Valle di Sotto fosso di San Marino per lavori di messa in sicurezza

Iniziati i lavori sul ponte “Strada fosso di San Marino / Valle di Sotto-Capicchio". L’Amministrazione Comunale di San Leo rende noto che, per poter eseguire interventi di manutenzione sul ponte in oggetto,  si è reso necessario interrompere al transito la strada comunale, con apposita ordinanza.
 
I disagi saranno compensati dalla sistemazione di una così importante infrastruttura viaria, la cui realizzazione risale agli anni ‘60 e che necessitava di somma urgenza.
Il ponte serve soprattutto gli abitanti della zona Montemaggio,  Castello di Montemaggio, Capicchio, Chiesanuova (RSM), i lavoratori frontalieri che dal Montefeltro devono raggiungere San Marino e viceversa, nonchè aziende agricole.
Il Ponte è stato di grande ausilio anche nel 2007-2008 consentendo una immediata alternativa per deviare il traffico della Marecchiese, all’indomani della chiusura del Ponte sulla SP 258 in  loc. Torello. La conferma che il ponte,  seppur bisognoso di interventi urgenti, non fosse in grave pericolo strutturale, era stata anticipata dall’analisi della documentazione esistente e da sopralluoghi in situ, interpretazione poi  opportunamente confermata a seguito di recenti ed apposite prove di carico. Il ponte tuttavia si manifestava in un evidente stato di complessivo degrado, anche estetico.
 
Il progetto, che ammonta a circa 125.000 euro, prevede interventi sulla sede viaria, manutenzione delle strutture ammalorate, sostituzione dei parapetti, difesa idraulica del pilone centrale di sostegno.
 
I lavori, concertati fra più enti interessati, italiani e sammarinesi, termineranno presumibilmente entro il mese di aprile 2017.
 
Sono inoltre in fase di valutazione anche corollari importanti ma successivi interventi di difesa spondale, in alveo, in grado di meglio gestire l’azione erosiva del torrente San Marino e in altri torrenti compresi nel territorio comunale.

< Articolo precedente Articolo successivo >