Mercoledý 03 Marzo00:26:40
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Animali smarriti o vittime di maltrattamenti, nel 2016 a Rimini ben 450 interventi della Municipale

Attualità Rimini | 13:42 - 14 Marzo 2017 Animali smarriti o vittime di maltrattamenti, nel 2016 a Rimini ben 450 interventi della Municipale

Dalla ricezione della denuncia di smarrimento di un cane, all’identificazione dei cani vaganti o randagi, dal rinvenimento di animali feriti al contrasto al maltrattamento. Quello a favore degli animali e a contrasto dello sfruttamento e del loro maltrattamento è un'attività certamente meno conosciuta, ma altrettanto importante, portata avanti ogni giorno dalla Polizia Municipale. Un compito nemmeno così residuale, come indica il numero complessivo degli interventi svolti sul territorio comunale nel corso del solo 2016, 450. Di questi, la maggior parte (329) riguardano il rinvenimento di animali d'affezione, 51 gli interventi contro il maltrattamento , 32 il rinvenimento di animali feriti, e 24 di animali deceduti, 14 i ritrovamenti di animali selvatici. Si tratta d’interventi che, oltre alla doverosa tutela di diritti degli animali, vanno anche ad incidere su altre tematiche come, per esempio, la sicurezza stradale. 


Azioni previste dai codici e verso cui si assiste a una crescente sensibilità da parte dei cittadini, da parte dei quali arrivano la maggior parte delle segnalazioni in seguito alle quali scattano poi le verifiche e gli eventuali interventi da parte degli agenti della Polizia Municipale. 


“Quello del contrasto al maltrattamento degli animali – spiega Jamil Sadegholvaad, assessore alla Polizia municipale del Comune di Rimini – e della loro tutela, è un'azione importante svolta quotidianamente dagli agenti della Polizia Municipale. sono proprio loro infatti ad essere diventati negli anni interlocutori privilegiati di cittadini che lamentano molestie a danno degli animali, la presenza di animali feriti in luoghi pubblici, lungo le strade, oppure comportamenti contro il decoro urbano come imbrattamenti e sporcizia. Oltre alla tutela della popolazione canina e felina, curata attraverso la grande sensibilità e opera quotidiana degli operatori del canile “Cerni”, sono proprio queste azioni, portate avanti con altrettanta passione dagli agenti della Polizia Municipale, a testimoniare concretamente il grande impegno e la sensibilità dell'Amministrazione verso la tutela della salute e dei diritti degli animali”

< Articolo precedente Articolo successivo >