Martedý 02 Marzo02:18:14
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Rimini, aggredita con un coltello dall'ex in pieno giorno, arrestato 33enne macedone

Cronaca Rimini | 11:50 - 13 Marzo 2017 Rimini, aggredita con un coltello dall'ex in pieno giorno, arrestato 33enne macedone

Perseguita e tormenta l'amante e la moglie. Arrestato cittadino macedone 33enne. La Polizia di Rimini è intervenuta sabato pomeriggio in via Duca degli Abruzzi per quella che sembrava una "semplice" lite. A chiamare la volante due riminesi, una 31enne e un 41enne. I due hanno raccontato di essere stati aggrediti con un coltello dal 33enne. Quest'ultimo si era presentato agli agenti con una mano insanguinata. La perquisizione personale ha permesso di ritrovare un coltello multiuso.

I tre, una volta in Questura, sono stati ascoltati e la storia è stata ricostruita.

La donna aveva intrecciato una relazione con il macedone dal maggio dell'anno scorso. L'uomo, sposato con figli, in diverse occasioni aveva fatto violente scenate di gelosia nei confronti dell'amante. Dopo due mesi di relazione la donna aveva così deciso di interrompere ogni rapporto con il 33enne. L'uomo, non accettando la situazione, aveva cominciato a perseguitarla, pedinandola e chiamandola al telefono ad ogni ora del giorno e della notte. L'aveva anche raggiunta sul posto di lavoro insultandola difronte ai colleghi.

La donna ha raccontato inoltre svariati e specifici episodi di violenze subite, dichiarando di essere arrivata al punto, spaventata e minacciata, di decidere di vivere in mezzo alla strada pur di evitare ogni contatto con il quell’uomo violento.

L'epilogo nel pomeriggio di sabato. La donna si era recata in via Duca degli Abruzzi per incontrare il 41enne suo amico. Una volta in strada è stata strattonata dall'ex che, coltello alla mano, l'ha minacciata dicendole: ”Adesso ti ammazzo..io so tutto di te..so dove abiti e dove lavori..stai attenta”.

L'amico ha cercato di difenderla, ricevendo per tutta risposta due pugni che l'hanno messo al tappeto.

Approfittando di un attimo di distrazione i due sono scappati dando l'allarme.

Il 33enne macedone, già noto alle forze dell'ordine per analoghi atti persecutori nei confronti della moglie, è stato arrestato per atti persecutori, lesioni e minacce aggravate.

< Articolo precedente Articolo successivo >