Marted́ 09 Marzo11:04:59
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Cammino Rimini La Verna: 'grande opportunità turistica peccato sia fermo progetto passerella di Saiano'

Attualità San Leo | 15:49 - 12 Marzo 2017 Cammino Rimini La Verna: 'grande opportunità turistica peccato sia fermo progetto passerella di Saiano'

L'Unione di Comuni della Valmarecchia e il Consorzio Francesco Ways hanno sottoscritto un protocollo d'intesa per pianificare azioni di valorizzazione del grande patrimonio religioso, storico e ambientale del territorio attraversato dal Cammino di San Francesco, con tappa finale La Verna. Il protocollo suscita il plauso dell'associazione "Terre dei Malatesta e del Montefeltro", che sottolinea le opportunità turistiche garantite dal pellegrinaggio religioso, un valore in più per territori che hanno bisogno di risorse per il proprio sostentamento.

Per l'associazione, la Valmarecchia offre molte apportunità dal punto di vista turistico, opportunità non sempre sfruttate a dovere dalle pubbliche amministrazioni. Vengono citati: il percorso ciclo pedonale che corre sulle sponde del Marecchia in una cornice naturale di rara bellezza che offre, lasciando alla spalle il mare di Rimini e Santarcangelo con i suoi mulini, le immagini del borgo di Poggio Torriana con la sua Torre; Verucchio, culla dei Malatesta; il Santuario di Saiano con lo scorcio delle tre torri di San Marino in alto; il castellaccio di Pietracuta e di fronte il maestoso castello di Montebello; la regale San Leo con la grande  fortezza; la Rocca di Maioletto; Novafeltria e il sovrastante paese di Talamello, con le sue eccellenze (l'ambra o le caldarroste). Fino a Ponte Baffoni, dove il Marecchia diventa torrente di montagna e conduce alla Toscana.

Infine l'associazione ricorda una grande "incompiuta", nonostante una petizione con oltre 3000 firme e un vecchio progetto della provincia di Rimini, per la realizzazione di un guado sottomarino: la passerella di Saiano, collegamento tra le due sponte del Marecchia. Tema che torna di attualità con il cammino di San Francesco: il pellegrino che parte da Rimini vorrà arrivare a Sant'Igne, luogo francescano che è facilmente raggiungibile dal ponte che da Secchiano porta a San Leo. "Qualcuno dovrà dire ai Pellegrini che a Saiano bisognerà guadare il fiume, togliendosi le scarpe e bagnandosi, a meno che non si decida di tornare indietro!", ironizzano i promotori dell'associazione, nella speranza che prima o poi il loro appello per la realizzazione della passerella venga raccolto dalle amministrazioni.

< Articolo precedente Articolo successivo >