Venerdý 05 Marzo20:35:50
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Ugolini, una storia di famiglia: dagli anni 70 sempre in sella. Pozzetto affezionato cliente, 'nostra Ape Car nel film culto'

Attualità Rimini | 14:04 - 11 Marzo 2017 Ugolini, una storia di famiglia: dagli anni 70 sempre in sella. Pozzetto affezionato cliente, 'nostra Ape Car nel film culto'

Dagli Anni Settanta a oggi ha “motorizzato” l’intera Valmarecchia. Da Novafeltria, dove tutto è cominciato, sino a Rimini e non solo. Protagonista del tutto la famiglia Ugolini, più che mai in attività nel capoluogo con la “Ugolini motorciclo” nell’attuale sede di via Pietrarubbia, nemmeno a dirlo all’inizio della Marecchiese. La storia ha preso il via grazie a Dante (di cui tra pochi giorni ricorre il secondo anniversario della scomparsa) che a Novafeltria aveva aperto, assieme alla moglie Erminia, una piccola officina con annesso un distributore di carburanti e una rivendita di veicoli. “Oltre alle biciclette e alle moto - ricorda la signora Erminia, che oggi gestisce l’attività di famiglia assieme ai figli Giampiero e Paolo - inizialmente avevamo anche le macchine, poi abbiamo optato solo per le due ruote”. Col passare degli anni l’attività è cresciuta, diventando punto di riferimento per tutto il Montefeltro, e con essa il rapporto con le più importanti case motociclistiche. Nel 1973, ad esempio, la Ugolini è stata scelta come il primo magazzino ricambi della Piaggio a livello nazionale e proprio per la casa di Pontedera Dante vendeva anche i motoscafi. “Quando è stata introdotta la patente – ricordano i fratelli Ugolini – nostro babbo faceva scuola guida in negozio ma anche nelle parrocchie, nei circoli e nelle singole abitazioni. Poi accompagnava i clienti a Pesaro per sostenere l’esame e questi, una volta superatolo, acquistavano un mezzo dalla nostra concessionaria”. A partire dal 1979 il trasferimento a Rimini, inizialmente in via Marecchiese zona Villaggio Azzurro e poi, dal 2000, nell’attuale punto vendita. “La prima sede è stata qualcosa di innovativo, dato che ai tempi le due ruote si acquistavano prevalentemente nelle officine. Superata un po’ di diffidenza iniziale le cose sono andate per il meglio tanto che anche i rapporti con i concorrenti sono sempre stati buoni. Quello più importante, però, è stato logicamente quello con i nostri clienti. In molti casi un rapporto costante, che inizia con la prima esperienza in sella a uno scooter e poi prosegue con le moto dalle cilindrate più svariate”. Tra i clienti della Ugolini anche alcuni volti molto noti al grande pubblico. “Ivan Graziani che da noi ha acquistato la sua prima moto, una Guzzi V35 custom nera, o Renato Pozzetto grande appassionato di motori e con un debole per l’Ape car. Quelle che si vedono nel mitico film ‘Il ragazzo di campagna’ le abbiamo fornite noi”. Molto forte anche il legame con il territorio tanto che, dagli Anni Settanta, Dante ha dato vita a dei raduni che si svolgevano a fine maggio, in occasione del suo compleanno. Veri e propri eventi che nel corso delle edizioni hanno riscosso un successo sempre maggiore. “Iniziative che andavano oltre il normale rapporto venditore-cliente. Un modo per fare amicizia, stare insieme e, accomunati dalla medesima passione per i motori, conoscere anche le tante bellezze del nostro territorio. Raduni che hanno sempre coinvolto diverse centinaia di persone, una volta abbiamo toccato persino le 500 adesioni”. Innumerevoli anche i premi e i riconoscimenti che le diverse case produttrici hanno conferito alla “Ugolini motorciclo”. A cominciare dalla goleada della Piaggio, ben 6, a quello della Suzuki dello scorso anno come miglior concessionario. Nonostante il passare degli anni la passione resta la medesima. “E’ da sempre l’attività della nostra famiglia - concludono Erminia, Giampiero e Paolo -, portarla avanti con impegno e serietà è un dovere nei confronti dei nostri clienti ma anche verso Dante, una forma di rispetto per tutto ciò che ha fatto”.

< Articolo precedente Articolo successivo >