Luned́ 08 Marzo04:02:01
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Dopo ennesimo furto edicolante non fa entrare donne rom: ricevuto il diniego alzano le mani. Bloccate da passante

Cronaca Rimini | 22:00 - 09 Marzo 2017 Dopo ennesimo furto edicolante non fa entrare donne rom: ricevuto il diniego alzano le mani. Bloccate da passante

Invitate a uscire dall'edicola, un gruppetto di ragazze nomadi ha reagito in malo modo, innescando un parapiglia concluso con l'arrivo dei Carabinieri. E' quanto successo giovedì mattina in piazza Mazzini: fatti avvenuti in un momento di forte tensione sociale a Rimini, proprio per il dibattito politico relativo allo sgombero del campo nomadi di via Islanda e alla sistemazione delle famiglie rom e sinti nelle micro aree. Tutto ha avuto inizio nell'edicola di piazza Mazzini in cui sono entrate quattro giovani ragazze nomadi. Il titolare, che in passato aveva subito dei furti, le ha invitate a uscire, suscitando le loro proteste. A quel punto è intervenuto un ragazzo di origine toscana, residente a Rimini, che ha preso le parti dell'edicolante. La tensione è salita alle stelle: una delle nomadi ha cercato di usare la plancia della locandina dei giornali come arma contundente, un'altra è invece entrata nel bar antistante l'edicola, arraffando una bottiglia di Coca Cola in vetro, impugnandola per minacciare l'edicolante e il ragazzo. A fermare le nomadi sono intervenuti tre addetti di un'agenzia di pompe funebri, mentre il ragazzo toscano ha allertato i Carabinieri. 

< Articolo precedente Articolo successivo >