Giovedý 04 Marzo01:23:27
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Rimini Calcio, al Neri arriva il Faenza: squadra mix di giocatori esperti e giovani

Sport Rimini | 16:04 - 09 Marzo 2017 Rimini Calcio, al Neri arriva il Faenza: squadra mix di giocatori esperti e giovani

Mancano solo nove partite al termine del torneo e il Faenza Calcio, prossimo avversario del Rimini, prosegue con il passo giusto la sua avventura nel campionato di Eccellenza.


Una categoria riconquistata dopo l’esaltante cavalcata nella finale playoff che a maggio 2016 regalò la promozione. Un traguardo insperato a un certo punto, ma poi inseguito e raggiunto con merito. Con lo stesso entusiasmo, la squadra biancazzurra affidata al confermato allenatore Alberto Fiorentini, ha lavorato intensamente per affrontare nel migliore dei modi la stagione. Dopo un buon avvio, c’è stato qualche passo falso, poi il team ha trovato una sua dimensione e fisionomia peccando solo in qualche circostanza quando non è riuscito a mantenere la concentrazione in tutto l’arco della gara. Episodi arbitrali sfavorevoli che hanno portato all’annullamento di numerosi gol per fuorigioco perlomeno dubbi, oltre al pallone uscito dalla rete e segnatura non convalidata contro il Sant’Agostino, hanno tolto che quattro-sei punti che la compagine biancoazzurra poteva avere in più.


Quattro sono gli innesti di esperienza nel gruppo dell’anno passato: il portiere Lusa e l’esterno difensivo, ma pure goleador visto che è specialista sui calci piazzati, Fontana (per lui un ritorno) dall’Alfonsine, il centrocampista Mordini dall’Imolese, altro rientro dopo diversi anni, e la punta Filippi arrivato a dicembre dal Massalombarda a prendere il posto di Nicolini, che ha preferito rientrare a casa a Cesena accettando la proposta del Diegaro che ora guida il girone di Promozione. Si tratta di giocatori che garantiscono esperienza, spessore e professionalità, elementi fondamentali per sostenere la crescita del giovane team biancazzurro dove si è inserito molto bene anche il diciottenne Missiroli, giunto a dicembre dal Romagna Centro e solo transitato dalla formazione Juniores.


Accanto al portiere Lusa, che ha dato sicurezza ed esperienza, il secondo portiere Bentivoglio, protagonista l’anno passato, al rientro da un brutto infortunio e intervento chirurgico, si è dimostrato all’altezza. Il reparto difensivo è guidato da capitan Denis Melandri, vera sorpresa nel ruolo di centrale dopo anni come esterno, accanto al quale hanno giocato Pezzi, poi fermato da un infortunio e ben sostituito dal giovane Piraccini e dal jolly Gavelli impiegato anche come terzino, ruolo dove i titolari sono il giovane Lanzoni, altra rivelazione, e l’esperto Fontana che è il cecchino della squadra.


A centrocampo è l’infaticabile Mordini (cresciuto nel Faenza prima di giocare tra serie D e Lega Pro a Castelsanpietro, Imola e Forlì) a dettare tempi e ritmi, coadiuvato da Errani e Dalmonte con l’alternativa Savioni, mentre Gioele Melandri giostra da esterno alto e con lui il diciassettenne Bentini.


Il reparto offensivo conta su l’esperto Negrini (buona carriera anche nei professionisti con tappe nella Massese, Pro Patria, Ternana, Alessandria in Lega Pro ed Empoli in serie B) che allena pure la formazione Giovanissimi e da Filippi (ex Cesena e Vicenza) ben inserito nel gruppo. Valida alternativa è Missiroli.


Altra punta della prima squadra è il ventenne Poggiolini. Fanno parte della formazione Juniores guidata da Nicola Cavina, alcuni giocatori come Petrini, Lorenzo e Diego Franceschini, Amerighi e Teleman, che si sono affacciati già in Prima squadra.


Giuseppe Sangiorgi 


Nella foto da sinistra capitan Melandri e l'attaccante Negrini

< Articolo precedente Articolo successivo >