Lunedý 08 Marzo15:42:33
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Banca Carim, beffa per i risparmiatori: addio rimborsi con il processo a rischio prescrizione

Attualità Rimini | 12:53 - 09 Marzo 2017 Banca Carim, beffa per i risparmiatori: addio rimborsi con il processo a rischio prescrizione

Nuovo rinvio, giovedì 9 marzo, del processo agli ex amministratori di Banca Carim, chiamati a rispondere del reato di associazione a delinquere, e a carico dei membri del vecchio consiglio d'amministrazione, imputati per il reato di falso in bilancio. La parte dibattimentale entrerà nel vivo il prossimo 5 aprile. Banca Carim è stata ammessa come responasbile civile, qundi chiamata a contribuire ai risarcimenti in caso di condanna, ma allo stesso è parte civile insieme a una migliaia di azionisti che hanno viesto evaporare il valore nominale delle azioni detenute: c'è anche chi ha perso 90.000 euro o i risparmi di una vita. Il processo rischia però di chiudersi con una prescrizione: gli avvocati della difesa hanno chiesto di sentire tutte le parti civili perché secondo le tesi difensive proprio il danno subito,  visto che le azioni non sono state rivendute, sarebbe da provare con testimonianze e non solo con le carte. Carim, inoltre, si si é potuta costituire parte civile perché i fatti imputati agli ex vertici non hanno comportato un vantaggio per la banca stessa. Certo non hanno avuto vantaggi le migliaia di piccoli azionisti che sono rappresentati tra gli altri anche dal Condacons. Secondo la Procura, il Pm di indagini è Luca Bertuzzi, sarebbe un eccesso sentire tutte le parti offese, per le quali stamattina in udienza c'è voluta un'ora solo per l'appello. Sull'ammissibilità o meno delle audizioni delle parti civili deciderà ad aprile il Tribunale. 

< Articolo precedente Articolo successivo >