Marted́ 09 Marzo11:20:44
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Stop assegno di mantenimento per l'ex moglie perchè vive in casa del nuovo compagno, da Rimini il caso che fa discutere

Cronaca Rimini | 18:07 - 08 Marzo 2017 Stop assegno di mantenimento per l'ex moglie perchè vive in casa del nuovo compagno, da Rimini il caso che fa discutere

Se l'ex moglie vive con un nuovo partner, perde il diritto ad avere dall'ex marito l'assegno di mantenimento, anche nel caso in cui sostenga che non si tratti di convivenza caratterizzata da "piena comunione spirituale e materiale" (come un matrimonio), senza dunque rapporti sessuali, ma di semplice coabitazione, complice anche la presenza della madre del familiare. Così si è pronunciata la Cassazione, accogliendo il ricorso di un riminese, contro la decisione della Corte di Appello di Bologna del 2013, che lo obbligava a versare un assegno di 800 euro al mese all'ex moglie. In Primo Grado, il Tribunale di Rimini aveva invece respinto la richiesta dell'assegno da parte della donna, rilevando che quest'ultima conviveva con un nuovo compagno: ciò faceva cadere ogni obbligo assistenziale. In Appello invece i legali della donna erano riusciti a ottenere un ribaltamento della sentenza di Primo Grado: lei si era trasferita a casa del nuovo compagno, ma qui viveva con la madre di lui, versando una somma di 500 euro al mese, come contributo per le spese. Facendo leva su questo argomento, i legali avevano dimostrato che era impossibile dimostrare una convivenza "more uxorio" (quando due persone convivono stabilmente come se fossero sposati, senza essere uniti dal vincolo del matrimonio) e che quindi si trattava di una semplice coabitazione, la quale non faceva decadere gli obblighi di mantenimento dell'ex marito. In Cassazione questa tesi è stata ritenuta del tutto "illogica": è impossibile infatti distinguere tra una coabitazione priva degli elementi che caratterizzano un rapporto di coppia e quella che ne è invece provvista, tanto più che l'onere della prova andrebbe a carico dell'ex marito: il quale in sostanza dovrebbe dare dimostrazione del grado di intimità che sussiste tra la ex moglie e il nuovo compagno. 

< Articolo precedente Articolo successivo >